Catturato l’aggressore della poliziotta di via Marzia a Perugia, è un 14enne

E' stata la stessa agente a riconoscerlo a Ponte Felcino, grazie anche a Polizia e Carabinieri. Il giovane è stato denunciato

 
Chiama o scrivi in redazione


Catturato l'aggressore della poliziotta di via Marzia a Perugia, è un 14enne
La poliziotta aggredita e che ha individuato aggressore

Catturato l’aggressore della poliziotta di via Marzia a Perugia, è un 14enne

del direttore
Marcello Migliosi
Il giovanissimo aggressore della poliziotta (nella foto), del corpo della Polizia Locale di Perugia aggredita lo scorso fine settimana in via Marzia sotto la Rocca Paolina, è stato individuato e consegnato a Polizia e Carabinieri di Ponte San Giovanni.

© Protetto da Copyright DMCA

Il ragazzino, che ha origini africane, è stato riconosciuto dalla pattuglia della PolPerugia a Ponte Felcino, dove erta stato segnalato un assembramento di ragazzi al parco di via Maniconi.

  • Da quanto siamo riusciti a sapere il gruppo era costituito da una cinquantina di giovanissimi.

Il giovane africano  – sembra originario della Costa d’Avorio  ma di cittadinanza italiana – è stato riconosciuto per strada dalla stessa agente che era stata aggredita sabato scorso. In quell’occasione, l’ivoriano aveva oltraggiato e fatto resistenza all’agente che era intervenuta per disperdere un assembramento, proprio sotto le mura del prestigioso castello perugino.

Lì, la donna era stata affrontata dal giovane africano, altri quattro giovanissimi le erano alle spalle. La colluttazione è stata, pressoché, immediata e la poliziotta, dopo essere stata strattonata, era finita addosso al muro riportando una ferita alla mano.

Il giovane, grazie anche alla presenza di Polizia e Carabinieri, è stato fermato e accompagnato presso la stazione dei Carabinieri di Ponte San Giovanni, comandata da Mirko Fringuello. Qui è stato identificato e denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.
L’azione è stata seguita personalmente dal Sindaco Romizi e dall’Assessore alla Sicurezza Merli, che ringraziano tutti gli agenti per il subitaneo intervento. Per quanto se ne sa, infine, pare che anche la banda del Parco Chico Mendez avrebbe le ore contate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*