Baby gang a Castel del Piano, il centro commerciale sembra Vele di Scampia

Baby gang a Castel del Piano, centro commerciale sembra le Vele di Scampia

Tari non pagata, potrebbe scattare sospensione licenza per i locali di pubblico spettacolo
Carmine Camicia

da Carmine Camicia
Presidente Associazione Angeli del Cuore

Castel del piano sotto scacco dalle Baby Gang. Ieri l’ennesimo episodio di vandalismi nel centro commerciale “La Perugina” dove oltre a diverse attività commerciale come il supermercato A&O, negozi vari e una Farmacia, vi è anche il distretto Sanitario e diversi ambulatori Medici. Ormai da tempo, quel luogo è in mano alle baby Gang che lo occupano letteralmente creando disagio e paura. i parcheggi del centro commerciale sono diventati la dimora Fi queste baby bande e pertanto  nessuno osa parcheggiare,  temendo danni alle loro auto.

Di giorno il centro commerciale di trasforma in campo da calcio o pista ciclabile con continui atti di vandalismo e la sera, poiché non ha chiusure, succede di tutto.

Tutti sono a conoscenza di questa situazione ma l’omertà prevale sul buon senso, anche perché chi è  preposto continua a disinteressarsi dell’insicurezza di quel luogo pubblico.  Ieri ancora una volta sono state staccate le manichette antincendio e le parete del centro commerciale sono state ancora oggetto di scempio. Neanche l’ascensore viene risparmiata poiché oltre a sporcarlo e a deturparlo,  ogni giorno viene sempre tenuta occupata dai ragazzi a discapito degli anziani  e dei disabili che nel recarsi negli ambulatori medici, sono costretti ad usare le scale.

Tutti zitti, un silenzio inquietante, mentre basterebbe ben poco per ripristinare la legalità e la normalità. Io auspico che quella parte sana dei giovani di Castel del piano, i cittadini  e i commercianti si ribellino a questa situazione è con forza, chiedano che le forze dell’ordine, compreso la polizia Urbana,  non lascino che quotidianamente quel centro commerciale si trasformi peggio delle Vele di Scampia.

Quel luogo deve essere liberato, finalmente da quelle Baby Gang, che ormai da troppo tempo impunemente  spadroneggiano in quel quartiere, e per contribuire attivamente, come associazione,  proporremmo una petizione popolare da inviare al Prefetto, al Questore e al Sindaco, con la quale, si chiederà che quel luogo, abbandonato dalle Istituzioni  sia messo in sicurezza, poiché l’Associazione vorrebbe poter rendere quel luogo CARDIOPROTETTO.

1 Commento

  1. Non è una questione di omertà,sono state fatte svariate denuncie alle forze dell’ordine,ma purtroppo ci viene detto che siccome i soggetti sono minorenni non si può intervenire!Questi individui entrano anche di notte dalle porte di sicurezza con degli escamotage,e distruggono tutto quello che possono!Le spese delle riparazioni vanno esclusivamente a carico del condominio,in più vi è anche spaccio di droga!Credo che prima o poi qualcuno si farà giustizia da solo…

Rispondi