Autovelox che massacra e svuota le tasche, succede lungo la Pievaiola

Pensionato di Città della Pieve pizzicato 12 volte in un mese, dovrà pagare oltre 700 euro di multe

 
Chiama o scrivi in redazione


Autovelox, immagine generica

Autovelox che massacra e svuota le tasche, succede lungo la Pievaiola

PANICALE – Un autovelox che inganna e che ti svuota le tasche nel giro di pochissimo tempo. E’ quanto è successo a un pensionato di Città della Pieve. La macchinetta in questione si trova lungo la variante Anas della Pievaiola, all’altezza dell’uscita Tavernelle Est, a cavallo tra i Comune di Panicale e Piegaro. Dodici multe in un mese, da 61 euro l’una. Il malcapitato, aveva superato di pochissimo il limite di 90 km orari ed ecco che sono automaticamente scattate le multe. Ma non è l’unico tanti altri automobilisti sono stati pizzicati e massacrati senza pietà.

C’è chi rileva delle anomalie sul posizionamento del rilevatore fisso di velocità. A cominciare dai consiglieri dell’opposizione di Panicale e di Piegaro. Chi parla di posizione politicamente strategica. A prendere le multe sono soprattutto i residenti fuori comune ed in particolare quelli che vanno verso Piegaro e Città della Pieve, no i residenti di Panicale.

E’ giusto che chi trasgredisce il codice della strada paghi le dovute sanzioni, ma ci sono punti sulla Pievaiola ben più pericolosi di questo, dove sono avvenuti incidenti mortali. Il sindaco si è limitato a dire che “tutti gli organi competenti, dalla prefettura alle forze di polizia, hanno autorizzato questa scelta”. La notizia è riportata oggi su Corriere dell’Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*