Al catasto risultava come negozio, ma dentro viveva coppia con precedenti

 
Chiama o scrivi in redazione


Al catasto risultava come negozio, ma dentro viveva coppia con precedenti

Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte della Polizia locale volta alla repressione di fenomeni di degrado e microcriminalità in aree particolarmente sensibili della città, in accordo con l’Assessore alla sicurezza Luca Merli, sensibile alle istanze dei cittadini e dei comitati di quartiere.

© Protetto da Copyright DMCA

Nel corso della settimana il personale dell’Ufficio Sicurezza Urbana della Polizia Locale di Perugia ha effettuato una serie di controlli su appartamenti segnalati come dimora di inquilini irregolari, legati al mondo dello spaccio e della prostituzione.

I sopralluoghi hanno interessato alloggi ubicati nell’area di Fontivegge e più precisamente Strada Settevalli, Via Luzzatti, Via San Prospero, Via della Ferrovia, Via Cortonese. All’identificazione dei soggetti controllati stanno seguendo riscontri d’ufficio sulla regolarità dei contratti di locazione presi in esame nonché, in taluni casi, sulla regolare presenza sul territorio nazionale.

Il controllo è stato esteso anche a un locale in Corso Bersaglieri che, sebbene accatastato come negozio è risultato abitato da una coppia, marito e moglie, entrambi con precedenti di polizia, in forza di un contratto di affitto transitorio scaduto, sottoscritto per il tramite di intermediazione tutta da chiarire.

L’alloggio, privo di utenze, è stato fatto ispezionare da personale del Dipartimento di Prevenzione e Servizio ISP dell’ASL Umbria 1 che ha rilevato l’irregolare installazione degli impianti tecnologici presenti, cui farà seguito – per locatore e conduttore -provvedimento di disattivazione sino all’adeguamento alle vigenti norme di sicurezza. Sul posto è stata fatta giungere anche la proprietà nei cui confronti è in corso la notifica della suddetta diffida all’utilizzo degli impianti tecnologici; la verifica delle autorizzazioni attinenti al cambio di destinazione d’uso nonché la verifica dei profili fiscali inerenti il contratto di affitto per cui verranno interessate le competenti autorità in materia tributaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*