Agenti penitenziari salvano detenuto dal suicidio a Capanne

Agenti penitenziari salvano detenuto dal suicidio a Capanne

Agenti penitenziari salvano detenuto dal suicidio a Capanne

Poco dopo la mezzanotte di oggi, grazie al tempestivo e professionale intervento della Polizia Penitenziaria di Capanne, ha consentito di salvare la vita ad un detenuto. La notizia la fornisce il Sindacato UILPA per voce del sindacalista, Angelo Romagnoli, che aggiunge: “Verso le 24.05, durante il giro di controllo – dice Romagnoli – un agente di polizia penitenziaria ha visto un detenuto di nazionalità nord africana di circa 50 anni, che era sdraiato sotto il letto con in testa ben legato un sacchetto della spazzatura»

La prontezza dell’agente di polizia penitenziaria di non farsi prendere dal panico è stata determinante. Ha contattato immediatamente il preposto ed insieme sono entrati nella cella e hanno liberato il detenuto salvandogli la vita».
La UILPA Umbria esprime il più vivo apprezzamento ai poliziotti penitenziari della Casa Circondariale di Perugia che con il loro prezioso intervento sono riusciti ad evitare un tragico gesto da parte del detenuto.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*