Sibilla appenninica venerdì 10 gennaio a Porta Santa Susanna, a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Sibilla appenninica venerdì 10 gennaio a Porta Santa Susanna, a Perugia

Sibilla appenninica venerdì 10 gennaio a Porta Santa Susanna, a Perugia


Gli incontri presso l’Associazione Porta Santa Susanna proseguono con una serata dedicata alle “Antiche origini, motivazioni del mito e suggestioni contemporanee della Sibilla appenninica”.
La figura della Sibilla appenninica è la risultante di una serie di fattori che si sono coagulati e stabilizzati nel corso di millenni: dalle origini antichissime legate ai culti megalitici dell’area mediterranea, agli oracoli di epoca romana  e al culto della dea Orsa di Norcia, all’apporto dei movimenti eretici tra XIII e XIV secolo, al contributo dei letterati tra Umanesimo e Rinascimento e delle tradizioni folcloriche dell’Appennino umbro-marchigiano. Senza dimenticare le narrazioni di viaggiatori e ricercatori di memorie tra XIV e XX secolo e senza trascurare le suggestioni attuali attribuite alla ribellione della natura e ai recenti eventi sismici. Di certo, si tratta di un mito intramontabile poiché profondamente ancorato al mondo degli archetipi e, per certi aspetti, portatore di fantasia e speranza, di una possibilità di evasione e riscatto in un mondo sempre più stretto e oppressivo. La presentazione sarà corredata di immagini rappresentative anche delle correnti artistiche che dal Medioevo al Novecento hanno raffigurato le Sibille.
Di tutto ciò parlerà Luciana Buseghinantropologa, e la conferenza avrà luogo venerdì 10 gennaio alle ore 21,00 presso la sede dell’Associazione, in via Tornetta 7 (adiacente al parcheggio Pellini).
Un ricco momento conviviale natalizio chiuderà in amicizia la serata.
L’ingresso è libero, tutti sono cordialmente invitati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*