Perugia, Corso Garibaldi District: tra bilancio delle attività e prospettive future

Il progetto punta alla riqualificazione culturale, sociale, urbana e commerciale del quartiere perugino del Borgo d’Oro

Perugia, Corso Garibaldi District: tra bilancio delle attività e prospettive future 📸📸📸

Il progetto punta alla riqualificazione culturale, sociale, urbana e commerciale del quartiere perugino del Borgo d’Oro

Una rinascita voluta, cercata ed ottenuta. Ma con la consapevolezza che molto ancora c’è da fare. Il quartiere perugino di Corso Garibaldi e del Borgo d’Oro è infatti al centro da alcuni anni di un’operazione di riqualificazione culturale, sociale, urbana e commerciale di un’area unica e suggestiva, cuore pulsante da sempre del centro storico cittadino ma che da tempo era ormai caduta in una fase di decadenza che sembrava irreversibile.


Di Danilo Nardoni


L’inversione di tendenza è invece ormai sotto gli occhi di tutti con i primi risultati concreti, tra eventi, lavori di riqualificazione e riaperture di attività commerciali e non, grazie anche ad un progetto come Corso Garibaldi District che ha messo in rete idee, forze e visioni per un obiettivo comune.

Corso Garibaldi District: la genesi

Le prime iniziative risalgono all’estate del 2017 con iniziative spontanee e in forma non associativa con il contributo dei commercianti stessi di Corso Garibaldi, con l’appoggio della storica associazione Vivi Il Borgo e di altre di quartiere come Assogaribaldi. Commercianti che poi si sono uniti in associazione dando vita nel settembre 2020 al progetto Corso Garibaldi Disctrict, realtà che da quel momento in poi ha gestito le manifestazioni e le iniziative di riqualificazione con sempre la collaborazione stretta di Vivi Il Borgo e con il patrocinio e sostegno del Comune di Perugia.

Cuore dell’attività sono state le tante iniziative estive realizzate che hanno riportato tanta gente a riscoprire questo angolo di città. Eventi e giornate dedicate alla musica, al cinema, al piccolo artigianato creativo, tutto accompagnato da concerti, mercatini del vinile, live drawing, esibizioni di cantastorie, con al centro sempre il caratteristico street food di quartiere, con i sapori da tutto il mondo, che contraddistingue Corso Garibaldi: solo in quest’area di Perugia si possono trovare, a distanza di pochi metri una dall’altra, proposte di cucina africana, cinese, taiwanese, palestinese, venezuelana, greca e naturalmente italiana.

Quinto evento del calendario estivo targato Corso Garibaldi District

Corso Garibaldi e la centrale piazza Lupattelli sono ormai la zona del centro storico di Perugia che si caratterizza per essere l’unico punto della città dove trovare non solo cucine e cibi da tutto il mondo ma un melting pot di culture, per un processo di inclusione vera che si sta realizzando.

Solo questa estate 2021 sono stati sei gli eventi di promozione del quartiere del Borgo D’oro, inizialmente con le restrizioni causa pandemia e poi sempre più partecipati e realizzati sempre nel rispetto delle misure anticovid. Circa 10mila le persone che sono circolate, sia all’aperto che nei locali e ristoranti. Dopo il grande riscontro avuto durante gli eventi estivi, un recente primo evento autunnale ha fatto da apripista ad un futuro, in fase di ideazione, evento natalizio.

Le attività della via che si sono mobilitate sono: Dal mi Cocco, Wang Noodles, Umbrian Concierge, Zin Zan, Petra, Ristorante Mandela, Il Giardino, Arepapà, Pizzeria Paciotti, Chicken Fuji, Sapore Greco, Studio artistico di Gabriel Carucci.

Con nuove nate negli ultimi due anni per merito soprattutto del processo avviato di ritorno alla normalità (Pizzeria Paciotti, Ristorante Mandela, Arepapà, Chicken Fuji, Studio artistico di Gabriel Carucci) e nuove che nasceranno prossimamente (Mazza chef, ex Cammino Garibaldi, e il ritorno di Sapore Greco). Senza dimenticare i locali che hanno sviluppato e ampliato la loro offerta, come il caratteristico ristorante Il Giardino di via dei Pellari, una vera oasi verde del gusto nel cuore del quartiere.

Corso Garibaldi è anche la sede di Umbrian Concierge, diventata un punto di riferimento per residenti e turisti con la sua attività incentrata sia sulla gestione di appartamenti per turisti dislocati nel centro storico di Perugia ma anche come punto informazioni.

Molti ancora però gli spazi liberi da poter far rinascere nella storica via. Per questo, tra i buoni auspici di Corso Garibaldi District c’è anche quello di arrivare fino al Cassero di Porta Sant’Angelo per completare l’operazione di rinascita di tutta la via, sede anche di eccellenze storico-artistiche-culturali.

Le iniziative realizzate finora, come detto, sono state finanziate dai commercianti ma con il sostegno anche del Comune di Perugia, con gli assessorati alla cultura e al turismo che stanno operando per rivitalizzare le attività dei quartieri della città, tra cui quindi anche il Borgo d’Oro.

Ed in questa direzione vanno anche gli interventi che sono stati fatti in Corso Garibaldi su proposta dell’associazione e accettati dall’Amministrazione comunale: intervento di rifunzionalizzazione di Piazza Lupattelli con il posizionamento di dissuasori per evitare che vengano parcheggiate le macchine in piazza e intorno alla stessa favorendo la pedonalizzazione della zona; miglioramento, implementazione e sistemazione dell’illuminazione sia in Piazza Lupattelli (illuminazione della chiesa in quanto bene monumentale), sia in vie poco illuminate e poco sicure come via dei Tornitori, via dei Pellari, via del Piccione, scalette di collegamento al parcheggio Sant’Angelo; interventi di sistemazione e miglioramento della scalinata che collega Corso Garibaldi al parcheggio di Parco Sant’Angelo; incontri costanti con la Gesenu per risoluzione del problema legato all’abbandono dei rifiuti e miglioramento della raccolta legata alle attività commerciali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*