Nona edizione 1416 con rievocazioni e studi su Braccio Fortebracci

Dal 13 al 16 giugno, l'acropoli perugina ospiterà eventi storici e culturali

Nona edizione 1416 con rievocazioni e studi su Braccio Fortebracci

Nona edizione 1416 con rievocazioni e studi su Braccio Fortebracci

Nona edizione 1416 – I preparativi per la nona edizione di Perugia1416 sono in pieno svolgimento, con una serie di eventi programmati nell’acropoli perugina dal 13 al 16 giugno 2024. L’anteprima del festival avrà luogo il 13 giugno, seguita da una serie di manifestazioni che celebreranno la storia e la cultura medievale, con particolare attenzione alla figura di Braccio Fortebracci da Montone.

Tra gli eventi in avvicinamento, venerdì 7 giugno alle ore 17:30, presso la sala delle Colonne di Palazzo Graziani, sede della Fondazione Perugia, si terrà il convegno “Le terre di Braccio. Giornata di studi in occasione dei seicento anni dalla morte di Braccio Fortebracci da Montone”. Questo evento, patrocinato dal Ministero della Cultura e supportato dalla Fondazione Perugia, commemorerà la figura del celebre capitano di ventura, morto il 5 giugno 1424 dopo essere stato gravemente ferito durante una battaglia alle mura dell’Aquila.

Il convegno prevede la partecipazione di illustri studiosi e accademici. Tommaso di Carpegna Falconieri dell’Università degli Studi di Urbino introdurrà e concluderà i lavori. Tra gli interventi in programma, Filippo Orsini dell’Archivio Storico del Comune di Todi discuterà di “Braccio e l’Umbria Meridionale”, mentre Roberto Lamponi dell’Università degli Studi di Macerata parlerà di “Capitano, signore, vicario: Braccio da Montone e la Marca d’Ancona (1407-1424)”. Filippo D’Agostinis, studioso indipendente, presenterà “Nuovi documenti su Braccio da Montone: il ritorno a Perugia”, e Franco Ivan Nucciarelli, ex docente di Iconologia dell’Università degli Studi di Perugia, esaminerà “Stemmi e ritratti di Braccio”. Infine, Alexio Bachiorri della Compagnia del Grifoncello affronterà il tema “Interpretare e raccontare Braccio oggi”. Sarà presente anche Alfiero Verdini, presidente dell’Accademia Misena di Roccacontrada.

Domenica scorsa, in preparazione agli eventi di Perugia1416, una delegazione dell’associazione Perugia1416, accompagnata dalla Compagnia del Grifoncello guidata da Alexio Bachiorri, si è recata a L’Aquila per rievocare la battaglia di Bazzano del 2 giugno 1624. Questo evento fa parte della mappatura delle rievocazioni storiche italiane promossa dall’ICPI (Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale) del Ministero della Cultura. La giornata ha commemorato i 600 anni dalla battaglia, riflettendo sugli eventi storici e il loro impatto.

Durante la rievocazione a L’Aquila, l’assessore Manuela Turrini, la presidente di Perugia1416 Teresa Severini e Andrea Tozzi, presidente della Compagnia Rosso d’Aquila, hanno partecipato a momenti ufficiali e un talk intitolato “Dialogo sugli ultimi giorni di Braccio”. Questo evento ha esplorato le responsabilità, la politica e i valori del periodo.

La presidente Teresa Severini ha sottolineato l’importanza della rievocazione e il forte legame storico tra L’Aquila e Perugia, evidenziando la stima e l’ammirazione per Braccio Fortebracci. Ha espresso gratitudine per l’accoglienza ricevuta a L’Aquila e ha invitato i partecipanti alla rievocazione storica a unirsi al corteo storico di Perugia1416, rafforzando così un legame culturale e storico che dura da seicento anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*