La neve unisce i luoghi di silenzio, di bianco e di luce

Ridono i bambini con il primo pupazzo di neve, “Mamma dammi una carota per il naso, un pomodoro per la bocca e gli occhi? Con che li faccio?” Sorrisi d’infanzia

La neve unisce i luoghi di silenzio, di bianco e di luce

La neve unisce i luoghi di silenzio, di bianco e di luce

Un segno? Se fosse è proprio dal cielo

Già all’alba il riverbero dalla finestra annunciava la neve. Ma anche il silenzio, la neve attutisce tutto. Ed usa un solo colore.

Il silenzio delle persone e delle cose, dei rumori e delle rabbie.

Come la pace di quando si è convalescenti, ci si muove con calma, il pensiero sereno, nessuno si aspetta niente, il riposo allunga le ore.

Ridono i bambini con il primo pupazzo di neve, “Mamma dammi una carota per il naso, un pomodoro per la bocca e gli occhi? Con che li faccio?” Sorrisi d’infanzia.

Stavolta è bianca tutta l’Umbria, ma si annuncia neve fino alla Sicilia, dunque una penisola bianca dalle Alpi a Lampedusa. Evento raro.

Se l’Italia fosse una casa sarebbe difficile costruirla. Mille i progetti, mille le proposte, mille i materiali e mille i muri.

Accendiamo il camino e godiamoci la convalescenza dalla vita, almeno per oggi.
(Stella Carnevali)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*