Fatalità e tempesta per il Valentine fest#2 in Bct di Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Fatalità e tempesta per il Valentine fest#2 in Bct di Terni

Fatalità e tempesta per il Valentine fest#2 in Bct di Terni

Vanno sotto il nome di “Fatalità e Tempeste” i tre appuntamenti che la biblioteca comunale di Terni dedica alla storia d’amore tra la poetessa lodigiana Ada Negri (1870 – 1945) e il nostro conterraneo Ettore Patrizi (1865- 1946) in occasione del “Valentine fest#2. I giorni del sentimento”, rassegna promossa dall’assessorato alla cultura del comune di Terni. A ricostruire la loro vicenda sentimentale con un accurato lavoro di documentazione che ha coinvolto, oltre alle biblioteche e gli archivi lombardi, le università di Berkeley, di Oakland e il consolato americano, Giacomo Pellicanò che ha raccolto le lettere che la poetessa scrisse al “fidanzato segreto” dal 1892 al 1896 e, successivamente, dal 1914 al 1942.

© Protetto da Copyright DMCA

“Da sabato, con la mostra in sala Farini dal titolo Fatalità e tempeste. Ada Negri e Ettore Patrizi. Due vite una storia, partono le iniziative valentiniane più strettamente culturali promosse dall’assessorato comunale”.

La mostra documentaria, visitabile dal 1° al 29 febbraio secondo gli orari di apertura della biblioteca, insieme alle installazioni realizzate dall’Ipsia di Terni- settore Moda, ricostruisce la temperie culturale di un amore d’altri tempi.

Lunedì 10 febbraio, in sala cinefonoteca alle ore 10, è stato organizzato il seminario a cura di Silvia Paparelli in collaborazione con l’Istituto superiore di studi musicali Giulio Briccialdi di Terni, “Poesie liriche: Ada Negri nella musica vocale da camera italiana tra Otto e Novecento”.

Giovedì 13 febbraio, caffè letterario ore 16.30, la presentazione del libro “Due vite una storia, seconda parte: le lettere di Ada Negri a Ettore Patrizi 1914-1942”, Intermedia edizioni 2020. Presente l’autore, Giacomo Pellicanò, sono previsti gli interventi di Isabella Gambini, editore; Paolo Cicchini, critico d’arte, autore della prefazione; Antonio Apuzzo, presidente Associazione Magna Grecia Viva. Modera Pierluigi Seri. Intervento teatrale di Stefano de Majo e Anna Maria Bartolucci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*