Green Table, presentato il programma del Forum Internazionale su architettura e design per il futuro

Green Table presentato programma Forum internazionale architettura

Green Table, presentato il programma del Forum Internazionale su architettura e design per il futuro

Con la conferenza stampa digitale di Green Table, tenutasi all’interno della singolare piattaforma online, è stata presentato il programma completo del Forum Internazionale su architettura e design per il futuro che si svolgerà in Umbria, a Perugia da mercoledì 20 a sabato 23 ottobre 2021.


Fonte: Carlo Timio


L’incontro è stata l’occasione per poter scoprire in anteprima le funzionalità della piattaforma digitale cross-mediale accessibile ovunque via web, dalla quale sarà possibile seguire gratuitamente in diretta tutti gli incontri sia quelli di carattere scientifico durante il giorno che quelli artistico-culturali durante la sera.

Oltre a ciò, all’interno della piattaforma gli utenti potranno intraprendere azioni di networking, attivare riunioni digitali, avvicinarsi ai diversi partner della manifestazione oppure rivedere tutti i panel, oltre a poter beneficiare dei nuovi contenuti caricati nel corso dell’anno. Si tratta di innovativa proposta di fruizione che si offre al pubblico tramite un modello ibrido dove esperienza fisica e digitale si affiancano tra loro, integrandosi, mediante una partecipazione dinamica del pubblico, non semplice spettatore ma protagonista attivo dell’evento, che ha la possibilità di effettuare interazioni personali, scambi di opinioni e conoscenze, e costruire una community in grado di accrescere e sviluppare un pensiero critico e collettivo.

Nel corso della conferenza, moderata dal direttore organizzativo di Green Table Carlo Timio, dopo un inquadramento generale sintetizzato con abilità da Renzo Bassani, membro del Comitato Scientifico, sono stati spiegati con dovizia di particolari dal presidente di Green Table Andrea Margaritelli, tutti i ventun incontri scientifici, con i relativi relatori, che si alterneranno sia in presenza all’Auditorium San Francesco al Prato, sia in diretta da altre città internazionali, tra cui New York, Shangai, Città del Messico, che in collegamento digitale da numerose città europee, quali Amsterdam, Barcellona, Monaco di Baviera, ognuna rappresentativa di distretti produttivi e culturali tra i più attivi attorno ai temi della sostenibilità.

A conclusione, Debora Vella, parte del Comitato Scientifico che ha seguito al curatela della manifestazione, ha delineato il quadro culturale e artistico del Forum, spiegando le caratteristiche dei concerti e degli spettacoli che si terranno durante le serate, oltre al significato delle due istallazioni artistiche che adorneranno l’Auditorium sia all’esterno che all’interno. Le due opere d’arte esposte sono da un lato Micromegasuoni che verrà ospitata dehors sul prato dell’Auditorium di San Francesco, concepita e realizzata dal giovane gruppo di artisti toscani Iper Collettivo, mentre l’altra indoor, è intitolata Parlamento di Gaia PA.GA ideata da Analogique e già esposta durante la Design Week a Milano presso lo Spazio Base.

La manifestazione è un progetto culturale ideato e promosso congiuntamente dalla Fondazione Guglielmo Giordano, nelle vesti del presidente Andrea Margaritelli e dalla Media Eventi rappresentata dal direttore Carlo Timio, con la partnership dell’Istituto Nazionale di Architettura, l’Associazione per il Disegno industriale e il supporto del Consiglio Nazionale Architetti, il cui obiettivo è quello di divenire un osservatorio permanente composto da esperti, istituzioni e cittadini per avanzare idee progettuali e soluzioni concrete in risposta alle grandi sfide della difesa dell’ambiente.

Il programma scientifico, consultabile nella piattaforma forum.greentable.it, sotto la sezione Forum, prevede oltre venti confronti che vertono su questioni di stringente attualità, suddivise in quattro aree tematiche: design, all’architettura, urbanistica e pianificazione, affrontate da nomi illustri del mondo della progettazione, dell’economia e della cultura, portatori delle più diverse esperienze e visioni, quali il rapporto tra natura e costruito, il rinnovo degli gli spazi di relazione dei luoghi dell’abitare e del lavoro, la mobilità sostenibile, i servizi digitali e le infrastrutture culturali, con uno sguardo rivolto alle smart city, ma anche alle aree interne e ai centri minori.

Tra gli ospiti spiccano progettisti del calibro di Michele De Lucchi, Patricia Urquiola, Stefano Boeri, Benedetta Tagliabue, Cino Zucchi, Aldo Cibic, Massimiliano Fuksas, Patricia Viel, Matteo Thun, Daria De Seta, Dante Oscar Benini, Alessandro Melis, Guendalina Salimei, Alessandra Battisti, Ico Migliore, Mara Servetto, Monica Alejandra Mellace, Filippo Lodi, Massimo Pica Ciamarra, Luca Zevi, scienziati quali Stefano Mancuso e Cinzia Chiriacò, filosofi come Maurizio Ferraris e Aldo Colonetti, insieme ad altri importanti protagonisti del mondo della cultura, informazione ed economia, nel rispetto della policy sull’equilibrio di genere per gli eventi promossa dall’ In/Arch.

Sotto il profilo culturale, la giornata di apertura del Forum – prevista mercoledì 20 ottobre alle 18.00 – si concluderà con il suggestivo spettacolo “Botanica”, realizzato dal collettivo Deproducers con lo scienziato Stefano Mancuso. Una performance originale e coinvolgente che unisce alle emozioni del suono e delle immagini, i contenuti e la voce di un grande uomo di scienza.

Un calendario di appuntamenti artistico-culturali ispirati ai valori e ai temi promossi da Green Table arricchirà tutte le serate della manifestazione a partire dalle ore 21.30.

Tra questi si annoverano il concerto di apertura Alba interpretato dal quartetto d’archi Umbria Ensemble su cui s’innesterà la performance live di Marco Nereo Rotelli le cui opere “meraviglia” si muovono nell’ambito della ricerca sulla luce e sulla dimensione poetica.
Sempre il 20 ottobre alle ore 19 sarà proiettato il docufilm My Forest Umbria realizzato da Sky Arte, in cui si racconta la genesi di Green Table e il suo autentico legame con il territorio umbro e i suoi valor. Trasmesso in prima visione su Sky Arte il 14 ottobre ore 20.45 e poi in replica per tutto il mese.

Il 21 Ottobre ore 21.30 sul palco dell’Auditorium di San Francesco al Prato prenderà vita Planetario – Architetture sonore in equilibrio – concerto diretto dal maestro Walter Attanasi con Oles, l’orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento. Un’architettura musicale che poggia su pezzi di Josepf. Haydn, Pietro Mascagni, Caccini, Faurè, Part e si chiude con Ennio Morricone.

Il 22 ottobre alle 21.30 sarà proiettato il docufilm Alberi – Chi salverà l’uomo dal cambiamento climatico? – recente vincitore come miglior documentario della stella d’argento al Festival del cinema italiano di San Vito lo Capo.

Il 23 ottobre sempre alle 21.30 è la volta del concerto di Andrea Ceccomori al flauto con Maria Chiara Fiorucci all’arpa e l’Orchestra giovanile Suonosfera dall’evocativo titolo “Il battito naturale”.

Info e aggiornamenti su: https://greentable.it. Email: segreteria@greentable.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*