Gesenu nelle scuole insieme a Mauro Casciari

Gesenu nelle scuole insieme a Mauro Casciari Un partner d’eccezione per coinvolgere studenti e docenti

Gesenu nelle scuole insieme a Mauro Casciari
Un partner d’eccezione per coinvolgere studenti e docenti

Un partner d’eccezione che suggella un sodalizio ormai solido negli anni tra Mauro Casciari e Gesenu che ha utilizzato il potenziale dello show man per rendere i  propri progeetti di educazione didattica ancora più d’appeal, interessanti e fruibili. Una collaborazione che si è rinnovata anche quest’anno con il progetti “ECONEWS: La voce dell’ecologia in classe”, pensato come un vero e proprio telegiornale, nato con lo scopo di promuovere nelle giovani generazioni i principi della cittadinanza consapevole e di facilitare l’apprendimento sul tema del riciclo dei rifiuti oltre a rendere ancora più consapevoli gli studenti dell’importanza di un’economia di tipo circolare ed ecosostenibile.

Tesstimonial d’eccezione, come già anticipato, un ecoreporter esperto come Casciari che farà ridere e riflettere i più giovani. Durante le riprese dei video gli abbiamo rivolto alcune domande.

Ormai quella con Gesenu è una collaborazione di lunga data: com’è lavorare con l’azienda? Sono onorato di collaborare con Gesenu, presente in Umbria da quando ho memoria, marchio di serietà per la regione ma non solo. Inoltre, per quanto riguarda la nostra collaborazione l’azienda mi lascia grandi margini di creatività per potermi esprimere al meglio e quello che abbiamo fatto in questi anni mi rappresenta appieno. Inoltre, durante la nostra longeva collaborazione abbiamo realizzato dei video anche durante la
pandemia ed è stata una sfida crearli con artefici tecnici, per non mostrare le limitazioni legate al Covid, oltre che stimolante lavorare in un periodo di stop come quello.

Personalmente pensi che educare le nuove generazioni ad un approccio più green possa fare davvero la differenza? Assolutamente sì. Io ho ricordi chiarissimi di quando è iniziata la raccolta della carta e io a scuola ho cominciato a capire che era fatta con gli alberi e che era importante riutilizzarla, mi ricordo chiaramente che ci avevano spiegato la cellulosa. Queste cose qua se spiegate quando hai 7 o 8 anni restano come un imprinting per tutta la vita.

Un telegiornale in classe, l’informazione può essere un’alleata delle aziende e del processo di transizione ecologica, ma come si può dialogare al meglio con gli addetti ai lavori della comunicazione. Il telegiornale in classe è figlio della pandemia che ha fatto fare uno scatto pazzesco alla scuola italiana, la forzatura che c’è stata durante la pandemia ora non c’è più ma si è riuscito a tenere il meglio facendo una comunicazione a distanza e volendo anche in diretta, come nel nostro caso. Le aziende devono per forza fare una transizione ecologica se vogliono sopravvivere e devono capire che gli interi processi aziendali vanno riprogettare con una base green, perché la sostenibilità non può più essere forma ma deve diventare sostanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*