Tabacchicoltura, mercoledì 15 dicembre l’assessore Morroni al Ministero

Al centro dell'incontro con il sottosegretario Centinaio le esigenze del settore e trattativa con multinazionali su accordi e prezzi

Tavolo nazionale tabacco dopo rinvio Morroni sollecita riconvocazione

Tabacchicoltura, mercoledì 15 dicembre l’assessore Morroni al Ministero

Al centro dell’incontro con il sottosegretario Centinaio le esigenze del settore e trattativa con multinazionali su accordi e prezzi

“Èstato fissato per il 15 dicembre a Roma, nella sede del Ministero delle Politiche agricole, l’incontro sulle esigenze e le prospettive della tabacchicoltura umbra e nazionale. Un incontro che ho richiesto insieme agli assessori regionali all’Agricoltura di Toscana, Campania e Veneto, regioni vocate come l’Umbria alla coltivazione del tabacco e con le quali stiamo portando avanti un lavoro comune per realizzare una nuova fase di sviluppo di una filiera di irrinunciabile valenza per i nostri territori”. È quanto rende noto l’assessore regionale all’Agricoltura, Roberto Morroni.


Da Ufficio Stampa Giunta Regionale dell’Umbria


L’appuntamento con il sottosegretario Gian Marco Centinaio – rileva Morroni – rappresenta una tappa importante nel percorso che la Regione Umbria ha avviato nei mesi scorsi per la salvaguardia e il rilancio della tabacchicoltura, con la costituzione di una cabina di regia che coinvolge tutti i portatori di interesse: mondo produttivo, organizzazioni sindacali di categoria, istituzioni locali e parlamentari. Allo stesso tempo – ricorda l’assessore – l’Umbria si è proposta come capofila per attivare sinergie fra le Regioni a vocazione tabacchicola, ed è riuscita, in tal modo, a tessere un’alleanza che rafforza le azioni per il futuro di un settore chiave dell’agricoltura”.

Le proposte dell’Umbria al Ministero

Al sottosegretario Centinaio – spiega Roberto Morroni – presenteremo la piattaforma di impegni messa a punto dalla cabina di regia umbra, condivisa con le altre Regioni e le esigenze produttive, con particolare riguardo all’incremento dei costi, che sta mettendo in ginocchio l’intera filiera, che richiede un impegno adeguato sul fronte dei prezzi, e alla necessità di garantire prospettive e stabilità attraverso accordi contrattuali di medio e lungo termine con le multinazionali; solo così sarà possibile dare continuità alla politica di investimenti grazie alla quale, negli ultimi dieci anni, il settore tabacchicolo in Italia si è attestato per la sua capacità di innovazione, attenzione all’ambiente ed elevata  qualità della produzione”.

“Su questi binari –conclude Morroni – il mondo tabacchicolo regionale è pronto a fronteggiare le sfide e a proseguire nella crescita, a fronte di segnali di attenzione e corresponsabilità da parte delle multinazionali del settore. Al sottosegretario Centinaio, pertanto, chiederemo l’avvio da parte del Governo di una trattativa con le multinazionali, finalizzata sia all’ottenimento di accordi pluriennali e adeguamenti dei prezzi, in considerazione dell’incremento congiunturale dei costi delle materie prime, sia, in maniera più strutturale, una rivisitazione dei prezzi che consenta al settore i necessari margini di valore e redditività”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*