Ricostruzione post terremoto, arriva Maurizio Landini a Norcia e Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


Al lavoro per l’Umbria, 13 ottobre Landini, Sbarra e Bombardieri

Ricostruzione post terremoto, arriva Maurizio Landini a Norcia e Spoleto

Partirà giovedì 4 aprile da Arquata del Tronto e si concluderà il 6 aprile a Spoleto, dopo aver fatto tappa a Norcia, l’itinerario promosso dalla Cgil tra i comuni del centro Italia colpiti dal sisma del 2016.


“Saremo ancora un volta nei territori colpiti dal sisma, insieme al nostro segretario generale Maurizio Landini – spiega Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia – per incontrare associazioni, cittadini, lavoratori e pensionati e fare insieme alle istituzioni locali un bilancio sulla ricostruzione post-terremoto, a quasi tre anni dalla prima scossa che ha colpito un vasto territorio”.

Landini sarà a Norcia dalle ore 16.00 per poi partecipare alle ore 18.30 ad un’iniziativa pubblica a Villa Redenta di Spoleto.

Ma la settimana che porterà all’appuntamento di sabato con il segretario nazionale Maurizio Landini sarà densa di iniziative. “Domani, martedì 2 aprile – ricorda Ciavaglia – terremo a Perugia un seminario sul decreto (in)sicurezza voluto dal ministro Salvini, una norma che riteniamo fortemente ingiusta e pericolosa, e avremo i contributi di giuristi, amministratori, oltre che del segretario generale del sindacato di polizia Silp Cgil nazionale, Daniele Tissone, e del segretario confederale della Cgil nazionale, Giuseppe Massafra”.


Altro importante appuntamento venerdì 5 aprile: “Cgil, Cisl e Uil di Perugia, Arezzo e Cesena daranno vita ad un presidio di protesta allo svincolo della E45 di San Sepolcro (ore 10.00), perché il governo non ha mantenuto le promesse e questa arteria, vitale per il nostro territorio, resta ancora chiusa al traffico pesante”.

“Impegno su più fronti, su tutto il territorio – conclude Ciavaglia – perché le sfide di questa fase sono cruciali per determinare il futuro della nostra provincia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*