È morto a Terni il cronista Umberto Puggelli, aveva 90 anni, domani i funerali

I funerali si terranno domani ‪venerdì alle 15‬ nella chiesa di Santa Maria della Misericordia

È morto a Terni il cronista Umberto Puggelli, aveva 90 anni, domani i funerali
Umberto Puggelli

È morto a Terni il cronista Umberto Puggelli, aveva 90 anni, domani i funerali

elio clero bertoldi

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Si é spento, a Terni, a novanta anni compiuti da poco, il giornalista Umberto Puggelli, nato a Prato il 25-3-1929 e vissuto per lunghi anni a Perugia, tra gli anni Sessanta e Settanta. Cronista di nera aveva lavorato alla redazione di Perugia de La Nazione, fino al 1975, all’epoca gestita da Nunzio Bassi e poi da Bruno Brunori.

In precedenza i giornali umbri si affidavano, in genere, a corrispondenti locali. Quello della Nazione, nell’immediato dopoguerra, era il marchese Ubaldo degli Azzi Vitelleschi, che lavorava dal suo palazzo dettando gli articoli al telefono o dalla Sala Stampa, del palazzo delle Poste.

Scomparsa di un pastore sardo

Tra le numerose vicende di cronaca seguite da Umberto, mitica si rivelò l’inchiesta portata avanti sulla scomparsa di un pastore sardo, Ausilio Carcangiu, i cui resti non furono mai ritrovati. Il responsabile venne, poi, individuato in un corregionale, un suo servo-pastore, che avrebbe agito per motivi di puro interesse economico. Anche il processo, in cui tra gli avvocati figurava il professor Fabio Dean, sollevò particolare attenzione in tutta l’Umbria. Puggelli su questa vicenda sviluppò una sorta di serial giornalistico, che tenne appassionati i perugini per lunghi mesi. Il suo competitor, al Messaggero, un altro cronista, Giuliano Forti.


Cosa scrive di lui IL SIPARIO
Umberto Puggelli, soprannominato Piteccio, arriva alla drammaturgia, alla poesia, dopo una lunga esperienza di cronista di nera per quotidiano “La Nazione” di Firenze. Nato a Prato il 25 marzo 1929, diventa cronista per caso, rinunciando di rilevare l’attività del padre, morto all’età di 49 anni. L’attività di cronista ce l’ha nel sangue e nella città di Prato tesse amicizie con tutti coloro che possono fornire notizie: poliziotti, carabinieri, pompieri, uscieri d’ospedale, magistrati, spie, informatori, bugiardi patentati, prostitute, malviventi.

Crea su di sé l’immagine del cronista all’americana: sempre con un fiocchino nero, cappellaccio sulle 23, camminatore svelto tra l’ospedale, la sede dei pompieri, locali del Commissariato di Polizia, Comando dei Carabinieri, portava alla redazione sempre notizie appetitose e a volte veri scoop e foto che lui stesso spesso scattava.

Una esperienza diretta su fatti tragici, delitti, incidenti, disastri, processi, consigli comunali acquisisce una cultura e una sensibilità particolare che poi riverbererà sulla sua scrittura teatrale e poetica.

Nel 1959, da Prato, dove lavora a fianco di noti giornalisti quali Mauro Mancini, Giuseppe Giagnoni, Franco Riccomini, viene trasferito a Perugia per dirigere la redazione locale de “La Nazione”. Per il teatro scrive: “Chi ha ucciso Padre Jovinelli“, “In morte di Cristo”, “Mistero e morte di un povero prete”, “Danton, memorie e riflessioni di un condannato a morte”. Da quando è in pensione vive a Borgo Bovio (Terni).


È morto a Terni il cronista Umberto Puggelli, aveva 90 anni, domani i funerali
Umberto Puggelli

I due erano amici, ma anche fieri avversari nella caccia alla notizia. Non era, Puggelli, soltanto un cronista di gran fiuto (aveva cominciato la sua attività nella redazione di Prato), ma coltivava anche interessi culturali. Con altri colleghi, per esempio, recitò, al Morlacchi, nel 1973, una pièce teatrale su Don Milani, per la regia di Campus.

E scrisse anche, ed in un caso presentò nel teatro più piccolo del mondo, quello di Monte Castello di Vibio, località dove abitava d’estate, un interessante lavoro di sfondo religioso. Umberto Puggelli si é spento nel sonno. Lascia i figli Elisabetta e Pierpaolo, che vivono entrambi a Perugia, ai quali vanno le più sentite condoglianze ed un forte abbraccio.

I funerali

I funerali si terranno domani ‪venerdì alle 15‬ nella chiesa di Santa Maria della Misericordia a Borgo Bovio di Terni. Umberto Puggelli riposerà nel cimitero di Monte Castello di Vibio, dove la salma verrà trasferita dopo la cerimonia religiosa.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
18 − 14 =