Adeguamento sismico scuola Carducci e Donatelli a Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Melasecche incoerente anche sul cavalcavia di Cospea

Adeguamento sismico scuola Carducci e Donatelli a Terni

Il Consiglio Comunale ha approvato nel pomeriggio di oggi, all’unanimità, tre variazioni di bilancio che consentono di attivare fondi per oltre un milione e 200 mila euro per l’adeguamento sismico degli edifici comunali delle scuole Carducci e Dontelli.  549.208,00 euro, relativi a contributi Miur da destinare alla realizzazione di lavori di adeguamento sismico del blocco aule della scuola elementare Donatelli sono stati oggetto di una variazione di bilancio che li distribuisce in due annualità, 100.000,00 euro nel  2018 e 449.208,00 nel 2019.

Nello specifico approvata  la variazione per i lavori antisismici della scuola materna Donatelli prevedendo nel bilancio 2017-2019, per l’anno 2018, l’importo di 166.454,99 euro proveniente da contributo ministeriale assegnato nel 2015. Infine, variazione di bilancio anche per la scuola primaria Carducci per l’importo di € 520.710,00  derivanti da contributi ministeriali assegnati nel 2015 per l’esecuzione dei lavori di adeguamento sismico.

I tre atti sono stati illustrati brevemente dall’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Melasecche: “Per la scuola Carducci abbiamo cercato di correre, per recuperare 4 anni perduti, Abbiamo scritto alla Regione per intermediare con la Protezione Civile. La risposta è che  situazione di Terni è molto particolare perché sono pochissimi i comuni che dopo cosi tanto tempo non hanno realizzato l’opera, è chiaro che c’è stato un problema del funzionamento dell’Amministrazione Comunale. Noi siamo pronti per partire con gara appena avremo avuto il via libera da parte del ministero per la conferma del finanziamento”.

Tutti i gruppi in aula si sono dichiarati favorevoli, Patrizia Braghiroli (M5s) ha chiesto se fosse arrivata la proroga del ministero, perchè occorrebbe dare  “certezze ai genitori che sono costretti a portare i figli altrove. Mi riferisco alla Carducci una scuola essenziale per il quartiere. Capisco che la gara non possa partire senza conferma del ministero ma è un colpo al cuore viste le attese dei genitori.  La scadenza del 2019 per il completamento dei lavori non verrà rispettata.

Rischio oltretutto di perdere il finanziamento per adeguamento sismico.”. Il capogruppo della Lega Cristiano Ceccotti ha parlato di “investimento importante sulla scuola. Gli alunni della Carducci ad aprile 2017 sono stati trasferiti nella scuola dell’Ipsia.

4 anni di ritardi ma oggi lasciamo da parte gli aspetti polemici e ci limitiamo a sottolineare che l’assessore Melasecche sta lavorando per accelerare le procedure e ci auguriamo che anche i lavori siano in linea con la rapidità ed efficacia dell’assessore stesso”.

Tiziana De Angelis (Pd): “Come ex assessore alla Scuola esprimo grossa soddisfazione per il lavoro svolto in passato e che ci ha consentito in pochi mesi di trovare una sistemazione agli alunni della Carducci.

Una sistemazione chiaramente provvisoria, mi auguro veramente che l’assessore ai Lavori Pubblici acceleri i tempi perché al momento mi sembra che abbia più che altro perso tempo”. Per Michele Rossi (Terni Civica) e Lucia Dominici Fi: “L’assessore sta facendo tutto il possibile, il tempo è stato perso in passato, ora si sta recuperando su un versante, quello dell’edilizia scolastica, fondamentale per la vita della comunità”.

Enrico Melasecche ha replicato che “per la Carducci è possibile procedere alla gara solo a conferma del finanziamento ma occorre essere ottimisti. Con la variazione di bilancio stiamo guadagnando mesi preziosi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*