Volley, Sir Colussi Sicoma Perugia, missione compiuta in Turchia

Pronto riscatto dei Block Devils nella seconda giornata della Pool A di Champions League

durante «Fenerbahce SK ISTANBUL - Sir Colussi Sicoma PERUGIA» 2018 CEV Volleyball Champions League Men, 4th Round, Pool A, 2nd Leg presso Burhan Felek Voleybol Salonu ISTANBUL , 20 dicembre 2017. Foto: [riferimento file: 2017-12-20/171543_DE6P8113]

Volley, Sir Colussi Sicoma Perugia, missione compiuta in Turchia

ISTANBUL – Riscatto ci si attendeva e riscatto è arrivato! Torna prontamente al successo la Sir Colussi Sicoma Perugia che viola in tre set il “Burhan Felek Voleybol Salonu” di Istanbul domando con piglio e qualità le velleità del Fenerbahce nella seconda giornata della Pool A di Champions League e conquistando tre punti importantissimi in chiave qualificazione. Balzano in vetta al girone i Block Devils, in attesa domani di Civitanova-Roeselare, e lo fanno al termine di un match ben interpretato in terra turca, condotto con qualità nei primi due set e finito in rimonta nel terzo dopo che il Fenerbahce aveva tentato di riaprire la contesa. Ma i bianconeri, oggi in divisa completamente rossa, sul 23-20 per i padroni di casa hanno piazzato un break di 0-5 con Atanasijevic al servizio che ha fatto partire la festa dei quindici Sirmaniaci che, sfidando il lunghissimo viaggio, hanno accompagnato i loro beniamini.

“Sono molto contento per la seconda vittoria consecutiva in Champions”, dice a caldo Marko Podrascanin. “Abbiamo iniziato bene il match, tenendo alto il ritmo, e ci portiamo a casa tre punti importanti e la bella rimonta nel terzo set che dimostra come la squadra sia maturata e non molli mai. Abbiamo ripreso la strada giusta. Dopo la sconfitta con Modena siamo stati bravi a rimanere positivi ed a pensare subito al match successivo. Ringrazio i nostri grandi tifosi che non ci hanno lasciato soli neanche ad Istanbul”.

Molto positivo l’apposto del centrale serbo (9 punti con 2 muri e 2 ace), ma molto bene ha lavorato tutta la squadra in particolare in attacco (62% di squadra), al servizio (6 ace) e nella gestione dell’errore (con l’eccezione del secondo set).

Atanasijevic è il miglior realizzatore di Perugia con 23 palloni a terra (numeri clamorosi per l’opposto serbo con il 68% in attacco, 3 ace tra cui quello conclusivo e 3 muri) ottimamente spalleggiato da Zaytsev (10 su 14 in attacco, 55% in ricezione) con Bernardi che ha trovato risposte importanti anche dagli ingressi a gara iniziata di Berger, Ricci e Shaw.

Proprio del tecnico bianconero la chiusura con un occhio già rivolto al doppio turno in trasferta di Superlega (il 26 a Ravenna, il 30 a Padova) che chiuderà l’anno solare. “Stasera era importante vincere ed era importante farlo 3-0 perché sono convinto che in questo girone saranno importanti anche i set. Abbiamo giocato abbastanza bene in generale, meno in qualche frangente e sicuramente nella fase break dobbiamo lavorare. Ora guardiamo con fiducia al prossimo match del 26 dicembre di Ravenna e credo che in generale le prossime due gare a Ravenna ed il 30 a Padova saranno molto importanti per la classifica”.

IL MATCH

I sette titolari al via per Bernardi. Si parte con due punti in fila di Russell (1-2). Avanti i turchi con il contrattacco di Quesque (4-3), poi l’ace di Russell rimette in sella Perugia (4-5). Arriva un altro break per i bianconeri con il muro di Atanasijevic che porta al primo timeout tecnico (6-8). Al rientro in campo altro punto per i ragazzi di Bernardi con il tocco di giustezza di Zaytsev (6-9). Entra a referto anche Podrascanin con il primo tempo del 7-11 con il tecnico turco Basic che decide di fermare il gioco con un timeout discrezionale. L’errore in attacco di Atanasijevic dimezza lo svantaggio (9-11). L’ace di Akdeniz, con la fattiva collaborazione del nastro, riporta le squadre a contatto (13-14). Atanasijevic risolve una situazione complicata ed alla seconda pausa tecnica Perugia è ancora avanti (14-16). Arriva però la parità con attacco out di Podrascanin (16-16). Si porta a condurre il Fenerbahce con il contrattacco di Quesque (18-17). Atanasijevic ne mette quattro in fila, il secondo ed il quarto dai nove metri, è dà slancio ai suoi (19-22). Ancora Atanasijevic porta la Sir Colussi Sicoma al set point. È Anzani in primo tempo a chiudere il parziale (20-25).

Si riparte con l’errore di Toy e con il contrattacco di Atanasijevic che danno il doppio vantaggio ai Block Devils (2-4). Altro errore di Toy (4-7), poi due di Quesque riportano sotto il Fenerbahce (6-7). Il maniout di Atanasijevic ferma il gioco con Perugia a +2 (6-8). Prova a scappare la formazione di Bernardi con il muro di Russell su Toy (8-12). Il colpo vincente di Zaytsev mantiene inalterate le distanze (11-15), il muro di Podrascanin porta al secondo timeout tecnico (12-16). Si va avanti a suon di vecchi cambipalla, quello di Anzani segna sul tabellone 15-19. Sket ci prova dai nove metri (17-19), ma i bianconeri tengono botta (19-22). Muro di Podrascanin e set point Sir (20-24). Chiude la pipe dello Zar (21-25).

Ricci per Anzani in posto tre. Questa la scelta di Bernardi per il terzo set. Si parte con il muro di Atanasijevic ed con il primo tempo proprio di Ricci (2-3). Fischi a caso del primo arbitro Mario Bernaola sui palleggi di De Cecco con i servizi di Sket che danno il +3 ai padroni di casa (6-3). Fuori Russell e dentro Berger. Altri due per i turchi che vanno al primo timeout tecnico avanti 8-3. Zaytsev e poi Atanasijevic accorciano un po’ (9-6). Altro break per Perugia con il contrattacco di Berger (11-9). Atanasijevic riporta i suoi a -1 (12-11). L’ace di Podrascanin impatta (12-12), il pallonetto di Atanasijevic porta avanti la Sir Colussi Sicoma (12-13). Nuovo cambio di fronte con l’ace di Sket (15-14). Resta avanti il Fenerbahce al secondo timeout tecnico con l’attacco di Quesque (16-15). Scappa di nuovo il Fenerbahce con Toy protagonista (19-16). Murato Atanasijevic (21-17). I Block Devils non mollano e, con Podrascanin e Berger, ritornano a -1 (23-22). Il fallo di Keskin impatta (23-23), il muro del neo entrato Shaw dà a Perugia il match point (23-24). Atanasijevic esplode il braccio dai nove metri e chiude subito (23-25).

IL TABELLINO

FENERBAHCE SK ISTANBUL – SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA 0-3

Parziali: 20-25, 21-25, 23-25

FENERBAHCE SK ISTANBUL: Keskin 3, Toy 12, Akdeniz 2, Gladyr 4, Sket 10, Quesque 11, Karatas (libero), Yatgin, Hazirol (libero), Tekeli 3. N.e.: Buyukgoz, Ondes, Karasu, Unver. All. Basic, vice all. Eryilmaz.

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 23, Podrascanin 9, Anzani 2, Zaytsev 10, Russell 6, Colaci (libero), Shaw, Berger 2, Della Lunga, Ricci 3. N.e.: Andric, Siirila, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Mario Bernaola (SPA) – Ivan Lazarevic (SRB)

LE CIFRE – FENERBAHCE: 14 b.s., 5 ace, 31% ric. pos., 13% ric. prf., 39% att., 5 muri. PERUGIA: 12 b.s., 6 ace, 39% ric. pos., 25% ric. prf., 62% att., 8 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*