Perugia, esodo di tifosi a Cesena, Breda al lavoro sul campo

Già venduti circa 900 biglietti per la trasferta di domenica sera al ‘Manuzzi’

Perugia, esodo di tifosi a Cesena, Breda al lavoro sul campo

Perugia, esodo di tifosi a Cesena, Breda al lavoro sul campo

Di Antonello Ferroni
I tempi delle trasferte di massa sono lontani, nonostante questo i tifosi perugini restano tra i più attivi e attaccati d’Italia, a maggior ragione nel momento d’oro della squadra biancorossa che viene da cinque vittorie consecutive e non ha alcuna intenzione di fermarsi. Per la trasferta di Cesena, in programma domenica in orario serale (ore 20,30) allo stadio ‘Manuzzi’, sono già stati venduti circa 900 biglietti e nella giornata di oggi è attesa l’impennata che potrebbe portare il computo finale alle 1500 unità.

Numeri importanti, avvalorati dal fatto che in questo caso da parte di molti supporters perugini ci sia voluto un autentico atto di fede, ovvero tante ore e tanta pazienza alla biglietteria dello stadio ‘Curi’ oppure alle rivendite autorizzate per superare i problemi tecnici causati al circuito Vivaticketdalla prevendita di Roma-Barcellona, scattata nel corso della settimana esattamente in contemporanea.

In ogni caso alla tifoseria perugina il club bianconero di casa ha riservato 2000 biglietti e dunque saranno davvero in tanti i tifosi che potranno approfittare della maggiore libertà offerta dal turno domenicale, sia pure in posticipo, per spingere i lanciatissimi grifoni di Breda in casa di un avversario ostico, ben guidato (da Castori) e in piena lotta per evitare i playout.

E il Perugia di Breda prosegue la propria preparazione sul campo con la ferma intenzione di recarsi al ‘Manuzzi’ a chiudere il cerchio, ovvero a ‘vendicare’ (sportivamente, s’intende) lo 0-3 dell’andata che chiuse miseramente la serie nera delle cinque sconfitte, ko interno in seguito al quale arrivò tra l’altro l’esonero di Giunti. Breda ha lavorato in settimana per ovviare alle due assenze pesanti di giornata, quella di Cerri (in nazionale) in attacco e quella dello squalificato Volta in difesa.

Due sono i ballottaggi nel 3-5-2: in attacco sarà con ogni probabilità Diamanti a muoversi attorno a Di Carmine, anche se qualche chances di partire dal 1’ ce l’ha anche Buonaiuto; in difesa il duello è invece più equilibrato, con Belmonte e Dellafiore che si contendono la maglia del centrale di destra. Dovesse toccare all’ex Latina, Del Prete si sposterebbe sulla destra del trio difensivo lasciando a Dellafiore il ruolo di guida centrale. Domani rifinitura e partenza per la Romagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*