La Bartoccini volley al PalaBarton affronta Marignano

La Bartoccini volley al PalaBarton affronta Marignano

La Bartoccini volley al PalaBarton affronta Marignano

Quando il gioco si fa duro… i duri cominciano a giocare! E’ questo lo spirito che dovrà contraddistinguere, mercoledì 26 dicembre, la Bartoccini Volley. Al PalaBarton (inizio alle ore 17) arriva l’Omag San Giovanni in Marignano per la quinta giornata del girone di ritorno della Samsung Volley Cup di serie A2 femminile. Le due formazioni sono appaiate, insieme a Trento e Sassuolo, in testa alla classifica a 23 punti (ma le romagnole hanno già effettuato il turno di riposo), con il Cus Torino distanziato di sole due lunghezze. Marignano arriva da due vittorie ai danni del Sassuolo e di Cutrofiano mentre Perugia è reduce da una bruciante sconfitta in terra piemontese.

Senza nulla togliere al CusTorino, che ha fatto la sua onesta partita, la Bartoccini vista al PalaRuffini non è sicuramente parente di quella ammirata nel girone di andata quando le battute insidiose, un muro quasi invalicabile, una difesa che non lasciava cadere nulla a terra e un attacco “fotonico”, mettevano al tappeto le avversarie.

Il cigno non può essersi trasformato in brutto anatroccolo, anche perché la classe e l’esperienza di chi scende in campo è spesso di gran lunga superiore alle contrapposte avversarie. Ed è sicuramente questa la gara per dimostrarlo, dopo aver raccimolato solo cinque punti in quattro partite; Marignano è una formazione in gran forma, con un sestetto agguerrito e di tutto rispetto.

Per batterla le perugine devono tornare ad essere quella squadra grintosa e affamata di vittorie che non concede nulla agli avversari. Per quanto riguarda le formazioni, coach Bovari è alle prese con qualche atleta un po’ acciaccata e quindi valuterà fino alla fine il loro impego nella gara; uniche certezze, la diagonale Demichelis/Smirnova e il libero Bruno. In casa Marignano, invece, coach Saja dovrebbe confermare la formazione titolare con Battistoni e Manfredini a formare la diagonale, Saguatti e Fairs in posto 4, centrali Lualdi e Caneva e libero Giberini.

Commenta per primo

Rispondi