Gol e un rigore nel finale per il Chievo, Grifo prende pure un palo, risultato bugiardo

Gol e un rigore nel finale per il Chievo, pure un palo, risultato bugiardo
PH ROBERTO SETTONCE

di Elio Clero Bertoldi

VERONA – Jella nera per il Perugia che viene sconfitto nel finale e viene scavalcato in classifica dal Chievo, dopo aver tenuto in pugno la partita. Brucia la sconfitta per il modo in cui é maturata ma sottomissione profilo del cuore e della stessa prestazione i grifoni hanno pocomo nulla da rimproverarsi.
Il Chievo si fa subito pericoloso al 6′: un pallone di Giaccherini in area verso Segre e Djordjevic con quest’ultimo che tira a colpo sicuro: Vicario si guadagna la pagnotta con una coraggiosa respinta.

Cosmi, all’esordio in campionato, affronta l’emergenza presentando Carraro centrale (prima esperienza nel ruolo) e Konate mediano (prima volta anche per lui in questa posizione). In avanti a fianco di Falcinelli, con la fascia di capitano, Buonaiuto la spunta su Capone.

Dal canto su Marcolini si affida ad Obi in mediana (per Esposito) e a Leverbe (per Rigione) centrale. Al 10′ su una ripartenza di Konate, Falcinelli sgancia un sinistro incrociato: sul fondo, alla sinistra di Semper. Buona l’azione dei grifoni al 22′: la conclusione dal limite dell’area, al centro, di Dragomir, in semigirata col sinistro, risulta troppo centrale.

In questa fase é il Perugia che gestisce il pallone (bene la fascia destra con Falasco-Falzerano) e il Chievo appare timido, se non impaurito, tanto che ricorre spesso ai falli (tre ammoniti nel primo tempo). Al 36′ due occasioni una dietro l’altra per i biancorossi: prima Semper smanaccia su Falzerano, poi Nzita con la porta spalancata, calcia di mancino alle stelle. Tira fuori la testa la formazione di casa, ma Sgarbi anticipa Giaccherini, portandogli via il pallone in scivolata.

Nel recupero (1′) Giaccherini – con Falasco fuori del campo per infortunio – serve un pallone sulla destra che Meggiorini di testa, da buona posizione, spedisce alto, sopra l’incrocio. Anche i numeri parlano della superiorità biancorossa: 2 tiri contro 5, 9 falli contro 3, 9 palle recuperate contro 13, 14 palle perse contro 12.

In avvio di ripresa (6′) splendida occasione per i grifoni: Falasco da destro, velo di Falcinelli e Buonaiuto, di destro, stanga: palo a mezza altezza. Sulle ali dell’entusiasmo ci prova Nzita: Leverbe respinge. La replica dei veronesi é affidata a Djordjevic dalla distanza: fuori.  Terribile rischio per il Perugia al 22′: San Vicario respinge il tiro a tu per tu di Giaccherini, all’altezza del palo alla destra del portiere umbro. Ros chiude un po’ gli occhi prima su un fallo di Frey (coi tacchetti su Nzita) e poi di Obi (sulle caviglie di Falzerano). Prova a passare in vantaggio il Chievo al 35′ con un pallonetto di Garritano, ma mentre la palla sta per scavalcare la linea Ceter, in fuorigioco, tocca il pallone: gol annullato.

Cosmi richiama (37’ st) Konate e manda in campo il rientrante Angella, spostando Carraro nel suo ruolo naturale di mediano e, subito dopo, manda in campo Capone per lo sfiancato Buonaiuto (bella prestazione, la sua). nel recupero il Chievo pesca il jolly: Segre dal fondo mette in mezzo e Ceter segna il suo primo gol stagionale. Nel recupero rigore assegnato ai veronesi (dopo una respinta di Vicario su Ceter). Dal dischetto Meggiorini non perdona.


Chievo-Perugia 2-0
CHIEVO (4-3-1-2): Semper; Frey, Leverbe, Cesar, Cotali; Segre, Obi, Giaccherini; Vignato (12′ st Garritano); Meggiorini, Djordjevic (18′ st Ceter). A disp.: Bertagnoli, Brivio, Colley, Esposito, Nardi, Pavoni, Pucciarelli, Rigione, Rodriguez, Zelli. All.: Marcolini
PERUGIA (3-5-2): Vicario; Sgarbi, Carraro, Falasco; Mazzocchi, Falzerano, Konate (38’ st Angella), Dragomir (25′ st Balic), Nzita; Falcinelli, Buonaiuto (39’ st Capone). A disp.: Fulignati, Albertoni, Kouan, Nicolussi Caviglia, Righetti, Liljedhal. All.: Cosmi.
ARBITRO: Ros
MARCATORE: 89’ st Ceter (C), 48’ st Meggiorini (rig).
ESPULSO: Falasco (al 50’ st)
AMMONITI: Cotali (C), Cesar (C), Djordjevic (C), Falasco (P), Falcinelli (P), Garritano (C)
NOTE: Spettatori, np. Ang.: 5-4 per il Chievo. Rec.: 1′ pt, 5′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*