Prevenzioni Giovanili: Successo incontro con professionisti

Prevenzioni Giovanili: Successo incontro con professionisti

Prevenzioni Giovanili: Successo incontro con professionisti

Il Comune di Perugia, in collaborazione con istituzioni regionali, promuove strategie innovative per contrastare le dipendenze giovanili: un approccio multidisciplinare e dati positivi dal progetto Strains-Ad

Di Tommaso Benedetti

Il Comune di Perugia ha promosso un incontro di successo dedicato ai professionisti della scuola e della sanità, con una partecipazione di 300 persone, nell’ambito del progetto Strains-Ad. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Prefettura, Usl Umbria 1, l’Ufficio Scolastico Regionale e i comuni di Corciano e Torgiano, si è svolta nella sala dei Notari di Palazzo dei Priori. Il progetto Strains-Ad mira a prevenire e contrastare le dipendenze giovanili, focalizzandosi sulle conseguenze degli abusi di alcol e stupefacenti e potenziando le attività di controllo stradale, deterrenza e informazione.

Il vicesindaco del Comune di Perugia, Gianluca Tuteri, ha commentato l’evento come un momento di confronto fondamentale con coloro che lavorano con i giovani, inclusi insegnanti e professionisti socio-sanitari. Tuteri, tra i relatori dell’incontro, ha approfondito il tema del circuito del piacere e delle droghe, evidenziando l’impatto diretto sulle strutture neurali e sottolineando la necessità di comprendere la dipendenza come una condizione neurochimica.

Altri relatori, tra cui la dirigente del Comune di Perugia Roberta Migliarini, la psicologa Roberta Alagna, e la docente universitaria Claudia Mazzeschi, hanno contribuito a condividere strategie e azioni con gli operatori. Matteo Lancini, presidente dell’associazione Minotauro, ha tenuto una lectio magistralis molto apprezzata.

La dirigente Migliarini ha presentato dati sull’attuazione del progetto, evidenziando un potenziamento delle attività di prevenzione e intervento precoce. Gli operatori degli sportelli, in collaborazione con i servizi specialistici dell’Usl Umbria 1, hanno condotto numerose attività, tra cui colloqui, incontri formativi e informativi su alcol e guida, e gruppi familiari.

Dal maggio 2023, sono stati attivati quattro centri di ascolto, mentre percorsi formativi mirati hanno coinvolto docenti delle superiori, medici di medicina generale, pediatri ed educatori. L’ente locale ha anche potenziato i controlli sulla viabilità attraverso l’acquisizione di nuovi veicoli e strumentazioni innovative da parte della polizia locale.

L’incontro rappresenta un passo significativo verso una visione integrata e proattiva nella prevenzione delle dipendenze giovanili, dimostrando l’impegno concreto del Comune di Perugia e dei suoi partner nell’affrontare questa sfida cruciale per il benessere delle nuove generazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*