Perugia Social Film Festival, i detenuti premiano documentari internazionali

Perugia Social Film Festival, i detenuti premiano documentari internazionali

Visioni in carcere: i detenuti della Sezione Penale del Carcere di Perugia-Capanne assegneranno il PerSo Short Jail

Ambiente, lotta per i diritti delle donne, disuguaglianze, il presente con tutte le sue contraddizioni, le sue crisi e le possibili vie d’uscita entra anche in carcere. Dal 7 all’11 ottobre torna per la sua sesta edizione il PerSo – Perugia Social Film Festival. L’appuntamento dedicato al cinema documentario, luogo di analisi e riflessione sul contemporaneo e sui linguaggi cinematografici, metterà in scena il meglio delle produzioni internazionali del cinema del realeCinque giorni di proiezioni ad ingresso gratuito, tre categorie di concorso, eventi speciali fuori concorso e workshop. 

Una kermesse unica, un evento capace di coinvolgere un’intera città (3 i cinema del centro dove si svolge l’evento), comprese strutture, persone e pezzi di comunità non sempre integrate. Unica è infatti la giuria composta dai detenuti della Casa Circondariale di Perugia-Capanne che, anche in questa edizione, assegnerà il PerSo Short Jail, il premio per il miglior cortometraggio. Un progetto nato insieme al festival, nel 2015, e che negli anni ha coinvolto oltre 45 tra detenute e detenuti del carcere perugino. Le visioni nel penitenziario precederanno il festival e si terranno il 2, 3 e 5 ottobre, presso la sala polivalente all’interno della struttura. Si tratta di un percorso che prevede una fase di formazione dove vengono attivate riflessioni sia sul piano tematico e di costruzione della storia, sia sul piano delle tecniche e dei linguaggi. Quest’anno per ovvie ragioni la presenza in carcere si è interrotta nei mesi del lockdown ed è potuta riprendere solo nel mese di settembre. Perciò, i percorsi di formazione che negli ultimi anni avevano previsto visioni durante diversi mesi dell’anno, per garantire un approccio più completo al cinema del reale, non si sono potuti avviare. Per questa ragione, in via eccezionale, sono stati coinvolti nuovamente i detenuti formati per la giuria 2019 (naturalmente quelli ancora in stato di detenzione a Capanne). 

Come spiegano Maurizio F. Giacobbe e Marta Bettoni, coordinatori dell’iniziativa: “L’esperienza in carcere è una delle più forti che si possano immaginare: apre ad una visione della dimensione carceraria insospettata, stabilisce relazioni prima pensate come impossibili, arricchisce entrambi (formatori e detenuti) e durante e dopo la visione si riduce la distanza tra il dentro e il fuori. La risposta dei detenuti è sempre stata molto vivace e l’apprezzamento per l’iniziativa traspare anche dai loro commenti, che ovviamente trovano nelle attività proposte, oltre che motivo di interesse, anche la possibilità di ‘evadere’ dalla terribile noia del quotidiano carcerario. Sembra paradossale, ma imparano nuovamente a riconoscere il fuori, la realtà contemporanea (con i suoi problemi e le sue possibilità) attraverso la visione di un film”. Durante la giornata del 5 ottobre ci sarà la votazione e la stesura delle motivazioni del premio. Saranno realizzate anche delle interviste ai detenuti che poi saranno proiettate in sala durante la cerimonia di premiazione del festival, l’11 ottobre. “Intanto, concludono i coordinatori, la speranza è di vedere in sala i detenuti. Abbiamo fatto scrivere la domanda per partecipare alla cerimonia di premiazione. L’hanno consegnata tutti, ma le probabilità sono poche. Riusciranno probabilmente solo quelli che hanno già ottenuto permessi per buona condotta”.

Differente. non indifferente, questo il claim che riassume lo spirito del PerSo. Il festival, che si è ritagliato nel giro di pochi anni un posto importante nel panorama dei concorsi a livello internazionale, presenterà 8 film in anteprima nel concorso principale, il PerSo Award, e 9 cortometraggi internazionali nel concorso PerSo Short. Il Festival è organizzato da Associazione RealMente, con il sostegno del MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, della Regione Umbria, del Comune di Perugia, di ANEC Umbria e con il sostegno di altri soggetti pubblici e privati. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Programma completo: www.persofilmfestival.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*