Ferie negate al Commissariato di Spoleto, interviene il Mosap

Ferie negate al Commissariato di Spoleto, interviene il Mosap

“Scandaloso quanto sta avvenendo al commissariato di Spoleto”. A dirlo è il segretario generale del Mosap (Movimento sindacale autonomo di polizia), Fabio Conestà, in merito alle ferie negate ai poliziotti impegnati nel controllo del territorio: “nonostante abbiano rispettato un’adeguata turnazione per coprire i servizi”. “La cosa grave è che l’ufficio non si sarebbe neanche degnato di esporre il prospetto ferie – spiega Conestà – e i colleghi, leggendo la programmazione settimanale, che va dal 20 al 26 dicembre, hanno saputo di non poter trascorrere nemmeno un giorno in famiglia”.


da Rosaria Parrilla


“Il commissariato di Spoleto è una struttura da anni in emergenza – continua il segretario generale del Mosap –: prima i terremoti di Spoleto e Norcia, poi la pandemia a causa del virus Covid-19. La turnazione del personale è inesistente ed i pensionamenti non sono mai stati rimpiazzati da piani di potenziamento. Pertanto i colleghi sono costretti a rinunciare anche ad un solo giorno di ferie per coprire buchi sull’organico presenti ormai da anni”.

“In tutto il Paese la sicurezza è al collasso – conclude Fabio Conestà – però invece di pensare ai reati in aumento, che vengono fronteggiati con un numero ridotto di agenti impegnati nel controllo del territorio, la ministra degli interni, Luciana Lamorgese, è soprattutto preoccupata a come adoperare gli agenti nella verifica del rispetto delle norme anti contagio. E, naturalmente, a farne le spese sono i colleghi, come nel caso di Spoleto, che non potranno nemmeno trascorrere un giorno di festa, a Natale, con la propria famiglia. I controlli vanno compiuti, ma vanno anche trovate le soluzioni ai problemi di organico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*