Silvia Pagliacci confermata al timone di Federfarma Perugia

Silvia Pagliacci confermata al timone di Federfarma Perugia

Nelle scorse settimane si sono svolte le elezioni del consiglio direttivo di Federfarma Perugia che rimarrà in carica nel triennio 2023-25. Al timone dell’associazione sindacale titolari di farmacia della provincia perugina è stata confermata Silvia Pagliacci, che in passato a livello nazionale ha ricoperto anche il ruolo di presidente del Sunifar (sindacato unitario farmacie rurali).

“Ci aspettano nuove sfide, proseguendo sulla scia degli ultimi anni in cui il ruolo della farmacia è divenuto sempre più strategico e rilevante per il territorio. Un presidio costantemente a disposizione del cittadino e che, specialmente nella fase più delicata della pandemia, ha rappresentato un punto di riferimento prezioso per la popolazione grazie anche all’attività di vaccinazione (anticovid e successivamente antinfluenzale) e della somministrazione di test antigenici rapidi. Vogliamo continuare sulla strada tracciata con la ‘Farmacia dei Servizi’, facendo rete con le altre componenti del mondo sanitario per rafforzare sempre di più il concetto di tutela della salute”, ha dichiarato la riconfermata presidente.

Vice presidenti della medesima associazione sono Lodovico Vitali (per le farmacie urbane, ovvero quelle situate in comuni o centri abitati con popolazione superiore a 5000 abitanti) e Claudia Pimpinelli (per le farmacie rurali, ovvero quelle situate in comuni o centri abitati con popolazione inferiore a 5000 abitanti), segretario Guido Zuccari e tesoriere Luigi Santi.

In consiglio direttivo entrano poi con le cariche di consiglieri Licia Bianchi, Carlo Bondi, Gianluca Ceccarelli, Angela Cruciani, Augusto Luciani ed Emanuele Vescovi. Sindaci effettivi sono Claudio Mariottini, Claudio Nafissi e Laura Sensini. Sindaci supplenti Gianni Carboni ed Angelica Paolucci; provibiri effettivi Massimo Ortalli, Gianfranco Rossi e Maria Adelaide Francario, provibiri supplenti Vito Betti e Andrea Paoletti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*