Ospedale di Terni, Centrale Unica di Ricovero e Centro Accoglienza Disabilità, il plauso di Attilio Solinas

L’importante soluzione a favore delle persone con disabilità adottata dall’Ospedale di Terni è in linea con una proposta a favore delle disabilità neurologiche dei giovani, presentata in Regione alcuni anni fa dal Dott. Antonio Tonzani

Dott. Antonio Tonzani

Ospedale di Terni, Centrale Unica di Ricovero e Centro Accoglienza Disabilità, il plauso di Attilio Solinas

da Attilio Solinas
TERNI – Un plauso alla Direzione dell’Azienda Ospedaliera di Terni che, a partire dal prossimo 22 febbraio, attiverà un Numero Verde aziendale  (800.50.50.83 ) a beneficio delle persone con disabilità motoria grave, le quali potranno avere il supporto di un operatore dedicato per l’accesso facilitato ai servizi e alle prestazioni programmate.

L’azienda mette, inoltre, a regime la Centrale Unica di Ricovero e il Centro Accoglienza Disabilità, un nuovo servizio interamente dedicato alle persone con disabilità motoria grave. Si tratta di importanti novità per l’assistenza sanitaria in Umbria, che vengono incontro ai diritti e ai bisogni dei pazienti disabili che accedono ai servizi ternani.

Il Centro Accoglienza Disabilità (C.A.D.), che verrà attivato dal 22 febbraio, prenderà in carico le persone con grave disabilità motoria attraverso due percorsi dedicati: uno in urgenza per l’accesso al Pronto Soccorso, che prevede una linea preferenziale nell’ambito del codice colore assegnato dal triage, e un altro percorso, condiviso con la USL Umbria 2, che faciliterà gli accessi programmati ai servizi e alle prestazioni ambulatoriali attraverso il suddetto Numero Verde aziendale e la presenza di una postazione all’ingresso dell’ospedale.

L’importante soluzione a favore delle persone con disabilità adottata dall’Ospedale di Terni è in linea con una proposta a favore delle disabilità neurologiche dei giovani, presentata in Regione alcuni anni fa dal Dott. Antonio Tonzani, medico e politico molto attivo nei temi sociali e sanitari, scomparso due anni fa. La sua proposta è stata, a suo tempo, trasformata in delibera regionale, ma di fatto non è, sino ad ora, mai stata attuata dalle Aziende sanitarie umbre.

Auspico che l’importante obiettivo centrato dalla direzione dell’Azienda ospedaliera ternana a beneficio dei pazienti disabili sia perseguito dalle altre Aziende sanitarie umbre e attuata in tutti presidi ospedalieri ed i servizi territoriali della regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*