Ospedale di Terni, nuova spinta di accelerazione sui lavori

 
Chiama o scrivi in redazione


Ospedale di Terni, la restaurazione e riprogettazione
Ospedale di Terni, la restaurazione e riprogettazione

di Martina Rastelli
 Ospedale di Terni, nuova spinta di accelerazione sui lavori. Andrea Casciari, da un mese commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Terni, insieme all’ing. Marco Serini, ha revisionato la ristrutturazionenell’ospedale ternano.

Ospedale, restaurazione

“Nel mese di ottobre – spiega l’ing. Serini – sono iniziati i lavori della struttura complessa di Medicina nucleare: ristrutturazione dei locali del servizio di Anatomia Patologica, che prevede anche l’ampliamento su due piani grazie al trasferimento della Medicina legale (durata dei lavori di circa sei mesi), la realizzazione della terza scala antincendio nell’ala sud ovest del corpo centrale (dovrebbe concludersi entro l’anno) ; la ristrutturazione dei locali destinati ad ospitare la Diagnostica per immagini, e sono in corso d’opera i lavori sugli ex magazzini economali.

Tra i lavori prima elencati rientrano anche: la ristrutturazione di alcuni servizi all’interno del corpo principale del presidio ospedaliero, l’ampliamento della sala di attesa del day hospital oncologico e altri servizi.

LEGGI ANCHE: Ospedale di Terni, prosegue la grande ristrutturazione di Radiologia

Riprogettazione logistica

L’ospedale di Terni oltre ad una ristrutturazione sta subendo una riprogettazione logistica per garantire la semplificazione e il miglioramento dei percorsi diagnostico-terapeutiche.

Andrea Casciari sottolinea che, l’Ospedale di Terni, sebbene le difficoltà economiche, è un ospedale molto cambiato dalla prima volta che lui stesso ci entrò. “Nonostante questo c’è ancora da lavorare” conclude il commissario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*