Ospedale Branca, elettromedicali al Centro Ictus da Pro Valfabbrica

Ospedale Branca, elettromedicali al Centro Ictus da Pro Valfabbrica

Ospedale Branca, elettromedicali al Centro Ictus da Pro Valfabbrica

Un elettrocardiografo, un apparecchio per la telemetria e due carrozzine per il trasporto dei pazienti: è quanto donato dall’associazione Festa d’Autunno Pro Valfabbrica al Centro Ictus del presidio ospedaliero dell’ospedale Gubbio – Gualdo Tadino in memoria di Lino Brizi.


di Luana Pioppi
TGC Eventi srl


I macchinari e i presidi, del valore complessivo di circa 10mila euro, sono stati consegnati nei giorni scorsi da Barberina Bazzucchi, vedova di Lino Brizi, dalla figlia Eleonora e da Marta Bazzucchi, presidente dell’associazione. Erano presenti i dottori Fischer Bergith, della direzione  medica del presidio ospedaliero di Branca, Silvia Cenciarelli, direttore della Neurologia  aziendale della Usl Umbria 1, e Tatiana Mazzoli, responsabile del Centro Ictus di Branca.

Ringraziamo la famiglia del signor Lino Brizi

“Con profondo riconoscimento – afferma la direzione sanitaria del presidio ospedaliero e  del Centro Ictus – ringraziamo la famiglia del signor Lino Brizi che ha affrontato con estrema dignità una difficile e dolorosa condizione clinica. Questo gesto generoso, oltre ad essere un dono materiale per la preziosa utilità, è anche un dono intellettuale non meno prezioso: la memoria. La grande forza di spirito dimostrata dalla famiglia nell’affrontare la sfida della malattia e delle cure ha impresso un esempio di resilienza e ha sottolineato l’importanza della relazione di fiducia reciproca tra persone e l’importanza della cura della persona come essere umano e non solo come malato”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*