Coletto, da assessore salute soddisfazione per campagna vaccinale

Coletto, da assessore salute soddisfazione per campagna vaccinale

Nel settore della sanità la Regione è riuscita “a portare a casa dei risultati buoni rispetto alla totalità delle emergenze affrontate”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, in occasione della conferenza stampa di fine anno della giunta regionale. “La campagna vaccinale – ha detto – ha dato soddisfazione all’Umbria, tra le prime cinque a livello nazionale, rispetto ai 100 mila abitanti presi come parametro, con buoni risultati soprattutto per gli over 50, quindi la popolazione fragile e vulnerabile”.


Fonte: Agenzia Nazionale Stampa Associata


“I posti letto di terapia intensiva – ha ricordato l’assessore – da 69 sono arrivati rapidamente a 127, con possibilità di arrivare fino a 201. Siamo riusciti a portare a casa quattro moduli di rianimazione per un totale di 42 posti letto collocati presso le due aziende ospedaliere di Terni e Perugia e gli ospedali di Città di Castello e Foligno”.

L’assessore ha poi ricordato che è stata l’Umbria “a sollecitare a livello nazionale la necessità di fare tamponi anti-Covid in farmacia, dei veri e propri capisaldi sanitari – li ha definiti – che hanno dato la possibilità di autocontrollo alla popolazione e di monitorare a titolo gratuito la popolazione scolastica”. In merito agli altri interventi del 2021, Coletto ha sottolineato che è stato “approvato il piano della prevenzione, pre-adottato il piano socio-sanitario, ora in fase di concertazione, e deliberato il piano pandemico”.

“I passi avanti sono stati tantissimi – ha continuato -. Ci siamo attivati sul monitoraggio e controllo della spesa sanitaria, innanzitutto attraverso il Cras (Centrale unica di acquisto per la sanità), che quest” anno ci dà la possibilità di valutare un risparmio intorno ai 41 milioni di euro, soldi che potranno essere reinvestiti”. E” stato anche attivato il Creva (Centrale regionale di valutazione degli investimenti), che monitora gli investimenti a livello aziendale.

“Per quanto riguarda gli screening oncologici – ha detto l’assessore -, nonostante la pandemia, siamo stati tra i primi a livello nazionale, mantenendoli e incrementandoli. La vaccinazione antinfluenzale sta avendo un ottimo riscontro, stiamo seguendo la programmazione e progettazione del nuovo ospedale di Terni e finanziando il nuovo ospedale di Narni-Amelia. Abbiamo incrementato il fondo Prina da 3 milioni a 4 e mezzo.

Le liste di attesa da 235 mila del 2020 le abbiamo ridotte a 68 mila e le stiamo ancora riducendo. Per i primi mesi dell’anno prossimo attiveremo infine la gara di appalto per l” elisoccorso Umbria, che finalmente sarà nella piena disponibilità dei cittadini umbri, senza avere l” incognita di un elicottero impegnato in altri soccorsi”. Accreditamento istituzionale, nuovi standard delle strutture residenziali, lotta alle dipendenze e vita indipendente sono altri punti affrontati dall” assessore Coletto nel suo intervento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*