BASILICA ASSISI: ANTICHI STRUMENTI A FIATO RIPRENDONO ‘VITA’ IN SPAZIO ESPOSITIVO HI-TECH

Assisi

(umbriajournal.com) ASSISI (PERUGIA), 19 GIU – La collezione degli antichi strumenti musicali a fiato del Museo del Tesoro della Basilica di San Francesco d’Assisi riprende “vita”. Sabato 22 giugno alle 17.00 nel Salone Papale del Sacro Convento verranno presentati, a margine del concerto dell’Helianthus ensemble, i sette strumenti restaurati (4 cornetti, una dulciana bassa, un flauto a becco basso e un flauto traverso) e l’esclusivo spazio espositivo del Museo denominato “Stanzino Musicale”, dove sarà possibile ammirare gli oggetti, ma anche approfondire con postazioni interattive dotate di tablet multi-touch e cuffie ad alta fedeltà per ascoltare antiche partiture musicali e navigare all’interno di un archivio contenente tutte le informazioni sui maestri d’orchestra e sugli strumenti musicali esposti.

L’evento che si terrà nel Salone Papale verrà aperto alle 17.00 dal saluto di padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi, a seguire si terrà il concerto dell’ensemble Helianthus “L’è tanto tempo hormai”: Giovanni Battista Buonamente e gli strumenti del Sacro Convento di Assisi. Alle 18.10 verranno illustrati gli interventi e il progetto di restauro degli strumenti musicali a cura del prof. Giovanni Tardino della BauArt di Basilea, della prof.ssa Laura Pontecorvo, responsabile delle ricerche d’archivio, e della prof.ssa Giulia Festa dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata che ha svolto indagini radiografiche e tomografiche con tecnologia neutronica e raggi X. L’evento sarà moderato da padre Enzo Fortunato, Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi.

A seguire verrà presentato lo “Stanzino Musicale” all’interno dello spazio espositivo del Museo del Tesoro della Basilica, a cura dell’architetto Marco Capasso della Capware.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*