Test rapidi, al laboratorio Fleming di Bastia è possibile farli, tutte le info

 
Chiama o scrivi in redazione


Test rapidi, al laboratorio Fleming di Bastia è possibile farli, tutte le info

Test rapidi, al laboratorio Fleming di Bastia è possibile farli, tutte le info

(Redazionale Pubblicitario a cura dell’azienda)

Il laboratorio “Alexander Fleming”, sito in via San Michele Arcangelo 8/M, a Bastia Umbra, si colloca per qualità ed eccellenza ai primi posti fra le strutture diagnostiche operanti nella regione.
Fondato nel 1981 dal dottor Stefano Franceschini con lo scopo di eseguire analisi cliniche, microbiologiche, ormonali ed analisi chimico-microbiologiche su acque, alimenti ed ambiente, il Laboratorio, oggi come ieri, si avvale di competenze di eccellenza e di strumentazioni all’avanguardia e si impegna a innovare costantemente per offrire sempre il meglio ai propri pazienti.

Dal 2017 il Laboratorio “Alexander Fleming” ha cambiato assetto societario, diventando una azienda di famiglia.

Il CdA è composto dal dottor Stefano Franceschini, e dai suoi figli Maria Enrichetta, Cristina e Roberto.

Il Dr. Stefano Franceschini, fondatore del Laboratorio a soli 29 anni, dopo la laurea in Scienze Biologiche e la specializzazione in Microbiologia presso l’Università degli studi di Perugia, è stato docente di Biologia presso l’Università per Stranieri di Perugia. Con diverse pubblicazioni all’attivo, è stato anche co-autore insieme al Prof. Mario Pitzurra del libro “Igiene in piscina” (Ed. Il Campo -1982) e insieme alla Prof.ssa Lucia Pitzurra “Tecniche di Microbiologia” (Ed. Margiacchi-1981). Oggi è il Presidente del Laboratorio Fleming, nonché Direttore Generale e Direttore Sanitario, abilitato al prelievo e gestione dei campioni biologici in Laboratorio.

Il Dr. Roberto Franceschini., laureato in Biotecnologie mediche, veterinarie e forensi all’Università degli studi di Perugia, prima di entrare a far parte della struttura, ha acquisito esperienza presso il CREO di Perugia (Centro Ricerca Ematologia e Oncologia) come tirocinante. All’interno del Laboratorio Fleming, si occupa dei reparti di Microbiologia, Gastroenterologia e Allergologia e del reparto di analisi ambientali. Inoltre, è il Responsabile U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) della struttura.

La Dr.ssa M. Enrichetta Franceschini, svolge la funzione di Direttore Amministrativo, e Responsabile Marketing, Vendite e Acquisti. Laureata in General Management presso l’Università Commerciale L.Bocconi, ha maturato una pluriennale esperienza nel marketing e nel commerciale per il settore farmaceutico in qualità di Trade Marketing Manager in Laboratoires Expanscience Italia.

Da gennaio 2020, è entrata nello staff del Laboratorio la dottoressa Lucia Pitzurra, specializzata in Microbiologia. Fino a novembre 2019, è stata docente universitario dell’Università degli Studi di Perugia nel Dipartimento di Medicina Sezione di Microbiologia. Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, ha ricoperto inoltre il ruolo di Dirigente Sanitario nella Struttura Complessa di Microbiologia dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

L’obiettivo del Laboratorio è garantire un servizio altamente qualificato, specializzato e sempre all’avanguardia. Per questo, il Laboratorio Fleming, laboratorio accreditato dalla Regione Umbria, è stato tra le prime strutture sanitarie della regione ad ottenere la certificazione ISO 9000 nel 1996, quando ancora non era un requisito obbligatorio ai fini dell’accreditamento, e da allora continuiamo ad investire in qualità. Inoltre, tutto il personale del Laboratorio ha un profilo professionale di eccellenza e partecipa costantemente a corsi di formazione, per essere sempre aggiornato sulle novità di settore».

Oggi, il Laboratorio Fleming è impegnato nella lotta alla diffusione di COVID 19, con l’esecuzione dei test sierologici per la ricerca di anticorpi anti-SARS-CoV-2.

Insieme ad altri 19 laboratori privati, il Laboratorio Fleming ha ritenuto doveroso avviare lo screening sierologico per COVID 19 solo dopo aver stabilito un rapporto di collaborazione e condiviso procedure con la Regione Umbria, in particolare con il COR (Centro Operativo Regionale)

Non siamo degli sciacalli, – spiega il Dr. Franceschini-come può sembrare dalle notizie di stampa e tv che riportano casi di test proposti a cifre esorbitanti in altre regioni, o casi di strutture che avviano lo screening senza che siano stati condivisi dei protocolli con il dipartimento di Igiene e Prevenzione e la Regione. L’epidemia “COVID 19“non può essere trattata con leggerezza, il senso civico di impone di contribuire alla prevenzione del contagio, per questo abbiamo atteso le linee guida regionali prima di partire con i test. Detto questo, siamo un’azienda che vive di profitto come qualsiasi attività imprenditoriale, ma lucrare sulla salute delle persone non è tra i nostri obiettivi: il prezzo applicato per il test ci permette di coprire il costo del test, dei DPI e del personale dedicato all’esecuzione del test. Siamo professionisti della Salute, seppur “privati”, con un’etica e un senso di responsabilità verso i propri pazienti e la comunità in generale.”.

Il protocollo prevede di poter accedere alla prestazione solo dietro richiesta medica, mentre il personale di accettazione è tenuto a spiegare, con apposita informativa, le caratteristiche del test e il significato dei possibili risultati.

L’esecuzione del prelievo avviene nel rispetto di rigidi protocolli di sicurezza e protezione, definiti dal laboratorio, per evitare la diffusione del contagio.

I test sierologici si distinguono in qualitativi e quantitativi.

I primi, spesso definiti “rapidi”, identificano la presenza o assenza di anticorpi, i secondi, in caso di esito positivo, dosano la concentrazione di anticorpi nel sangue. Per entrambi i tipi di test, il Fleming ha scelto di raccogliere il campione di sangue da prelievo venoso, benché i test qualitativi possono essere eseguiti anche da prelievo capillare (c.d. pungidito).

Dal 18 maggio, Il Laboratorio Fleming è in grado di offrire sia il test qualitativo che quantitativo, sempre dietro richiesta medica e su appuntamento.

Sia il test qualitativo che quello quantitativo non sono test diagnostici, ma test di “screening”: per la diagnosi di infezione da virus SARS-CoV-2 è necessario sottoporsi a test molecolare da tampone naso-faringeo. Inoltre, QUALUNQUE SIA IL RISULTATO, quindi anche nel caso in cui IgG e IgM risultassero negative, è necessario continuare a seguire le misure di contenimento previste (distanziamento sociale e dispositivi di protezione).

Per qualsiasi informazione: Laboratorio di analisi Alexander Fleming . via san Michele Arcangelo 8/m Bastia Umbra – tel. 075/8002575 – mail: info@alexanderfleming.itwww.alexanderfleming.it


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*