Terni, comizio in piazza Solferino con Simone di Stefano

CasaPound uno Facebook zero, vinto ricorso contro chiusura pagine
Terni, comizio in piazza Solferino con Simone di Stefano Si è svolto ieri pomeriggio in Piazza Solferino il comizio di presentazione della lista e del programma politico di CasaPound Italia per le elezioni amministrative per il comune di Terni del prossimo 10 giugno. Ha aperto il comizio il candidato a sindaco Piergiorgio Bonomi, il quale ha rimarcato le direttrici di intervento politico del programma di CasaPound Italia per Terni: sicurezza-lavoro-ambiente. Abbandono del progetto Sprar, emissione di un’ordinanza contro l’accattonaggio molesto, aumento dei dispositivi di videosorveglianza in centro, riapertura notturna della Ztl: queste le misure principali richieste dal candidato sindaco per ripristinare il degrado cittadino.
Sono stati poi affrontate le altre tematiche relative al lavoro, con la richiesta di sfruttare maggiormente le potenzialità turistiche locali e delle realizzazione di un brand di San Valentino spendibile a livello internazionale, oltre alla battaglia per il completamento delle numerose incompiute in città. Ha preso poi la parola il segretario nazionale del movimento, Simone Di Stefano, che ha esordito facendo una battuta sullo stallo relativo alla crisi nella formazione del governo nazionale, ricordando che fu solo CasaPound a proporre in maniera chiara e forte nel proprio programma politico nazionale l’uscita dall’Euro.
Sulle elezioni locali, invece, Simone Di Stefano ha rimarcato l’importanza di avere un consigliere di CasaPound all’interno del consiglio comunale, che si trasformerebbe nel garante dei diritti dei cittadini ternani, l’unico in grado di trasformare il proprio scranno comunale in una trincea se ce ne fosse bisogno. La serata si è conclusa con l’Inno d’Italia, cantato sul palco da tutti i candidati alla carica di consigliere comunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
30 × 16 =