SCIOGLIMENTO IDV, GRANOCCHIA DICE NO!

idv-logo(UJ.com3.0) PERUGIA – “Qui in Umbria, e non solo in Umbria, l’Italia dei Valori non si scioglie, tutti i vertici del partito, dal segretario regionale e quelli provinciali, sono convinti di proseguire questa esperienza politica, che potrà conoscere evoluzioni e aggiornamenti ma che ha il dovere di mantenere calma e lucidità in questo delicato momento. I motivi che ci hanno fatto scavalcare l’8 per cento alle Amminisrative sono tutti lì, anzi dimostrano ogni giorno di più che le nostre battaglie, prima fra tutte il referendum per l’abolizione del porcellum, erano giuste e che se si fossero intraprese prima oggi saremmo in un’Italia governabile”.

Franco Granocchia, responsabile regionale Idv degli Enti locali, smentisce le comunicazioni fatte da alcuni membri dell’Ufficio di Presidenza e ribadisce che “l’Italia dei Valori sarà presente col proprio simbolo alle prossime amministrative, peraltro in coalizione con il centrosinistra, orgogliosa del lavoro compiuto finora e fiduciosa che, aldilà dei legittimi tentativi dell’elettorato riformista, alla fine si riconosca al nostro partito di aver mantenuto un atteggiamento coerente, coraggioso e leale con i propri elettori”. Granocchia non esita poi a togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Sarebbe bene che i sindaci, votati ed eletti per governare le città, rispondessero al loro mandato e lasciassero la guida del partito agli organi preposti. Per sciogliere un partito e cominciare una nuova esperienza occorre un congresso ed è quello che l’Italia dei Valori, democraticamente e con sollecitudine, dovrà fare. Chi non rispetta queste elementari regole può prendere la porta e andarsene”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*