Lettera Luigi Di Maio, parlano Verini, Frattoianni e Zingaretti

M5s per ora Umbria congelata, e il 27 ottobre sarà fatale per Pd/Renzi
Foto Il Fatto Quotidiano

Lettera Luigi Di Maio, parlano Verini, Frattoianni e Zingaretti

“Mi pare che le parole di Luigi Di Maio rappresentino un fatto nuovo e significativo: un” intesa a livello regionale può essere praticata”: a dirlo è il commissario umbro del Partito democratico Walter Verini. Che rispondendo all” Agenzia nazionale di stampa associata, commenta le parole del capo politico del M5s in vista delle regionali ha proposto un patto civico per l” Umbria.  “Di Maio – sostiene Verini – offre un terreno di confronto con alcuni punti certamente condivisibili e da noi già da tempo acquisiti e altri sui quali confrontarci”.



Per il commissario umbro del Pd “così come avvenuto per il Governo nazionale, sarà quella di confronti ravvicinati sui programmi, la sede nella quale dialogare e trovare gli auspicabili punti d” incontro”. “Tutto questo – sottolinea Verini – nell” interesse e per il futuro di una regione come l” Umbria non non può e non vuole essere ” presa” dai sentimenti di odio e intolleranza che Matteo Salvini diffonde a piene mani“.

Leggi anche – Elezioni Umbria, Salvini su Di Maio: «Chiede aiuto al PD per non scomparire»

E nel frattempo, da Cortona di Arezzo, arriva la nota di Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana. “La lettera di Di Maio  – riporta l’Agenzia nazionale di stampa associata – che invita a ripensare il governo dell” Umbria a partire da un patto civico nuovo e in discontinuità col passato è giusta e condivisibile”.  “Sinistra Italiana è già impegnata da tempo in questo percorso – prosegue il parlamentare di Leu – sostenendo la coalizione Umbria Civica Verde e Sociale composta da decine di liste civiche”.



“Ci si metta subito al lavoro per costruire un progetto capace di ridare fiducia alle persone – conclude Fratoianni – Nel segno della valorizzazione di un territorio straordinario come questo e della difesa dell” ambiente, del lavoro e dei diritti delle persone”.

Per Nicola Zingaretti, anche in Umbria il confronto può andare avanti. Ci sono tutte le condizioni per un processo nuovo che valorizzi la qualità e metta al centro il lavoro, la sostenibilità e il bene dei cittadini umbri”

LA LETTERA


correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
21 + 15 =