Bando periferie, Mori PD, no alla revoca dei fondi destinati

 
Chiama o scrivi in redazione


Operaio precipita da Ponteggio, Mori, rafforzare prevenzione e controlli

Bando periferie, Mori PD, no alla revoca dei fondi destinati. Presentato questa mattina un ordine del giorno da parte del consigliere Emanuela Mori per chiedere a Sindaco e Giunta di esprimere la contrarietà del Comune di Perugia alla revoca dei fondi destinati al bando periferie.

© Protetto da Copyright DMCA

“La nostra città ha partecipato al bando periferie classificandosi alla 84esima posizione in graduatoria con una serie di progetti, per un valore complessivo di 16 milioni di euro, volti al recupero e alla riqualificazione delle di Fontivegge e di parte del quartiere di Madonna Alta. Questi investimenti pubblici, come stimato anche da ANCI, avrebbero potuto fare da volano per le aree interessate e attrarre ulteriori investimenti privati.

Nel decreto milleproroghe all’esame del Parlamento, nonostante molte amministrazioni vincitrici del bando abbiano già firmato le apposite convenzioni con il Governo, è stato inserito un articolo di legge che, con il pretesto di dare attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale 13 aprile 2018 n. 74, differisce al 2020 l’efficacia delle convenzioni concluse con il serio rischio che i fondi vengano totalmente revocati.

Auspico – prosegue la consigliere Mori – che su questo tema ci sia la massima condivisione da parte di tutti i colleghi consiglieri al fine di sollecitare l’intervento di tutti i parlamentari eletti nella nostra regione per evitare che i fondi destinati a Perugia non vengano revocati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*