Attacchi a segreteria Zingaretti da SempreAvanti, la rivincita dei Renziani

Attacchi a segreteria Zingaretti da SempreAvanti, la rivincita dei Renziani

“La citta’ mia e di Roberto Giachetti e’ strana e ha molti problemi a causa dell’ amministrazione disastrosa che la guida. Pero’ per fortuna il Pd a Roma da quasi due anni ha un nuovo giovane gruppo dirigente che ha piano piano ricostruito un rapporto con la citta’ e ottenuto risultati, dall’ ottimo risultato alle Europee in controtendenza con il resto della regione, ai municipi strappati alla Raggi e riconquistati al centrosinistra”.

Lo ha detto Luciano Nobili, deputato Pd e presidente di Sempreavanti, introducendo l’ intervento di Andrea Casu, segretario romano del Pd nel corso della convention di Assisi.

Ebbene – ha continuato – siccome al congresso Andrea si e’ schierato per la nostra mozione c’ e’ qualcuno nella nuova maggioranza nazionale che passa le sue giornate a lavorare per cercare di far cadere la sua segreteria invece che lavorare per mandare a casa il prima possibile Virginia Raggi. Uno strano modo di pensare e costruire l’ unita‘ . Peggio per loro: se lo possono scordare”, ha concluso. 

Inevitabile, poi, che il discorso finisse anche sulla vicenda Lotti

“Sono arrivati piu’ attacchi a Lotti dall’ interno del Pd che dagli avversari politici. Con l’ autosospenpensione Luca ha fatto una scelta che non era scontata e dovuta”, una scenla “di grande generosita’ verso la comunita’ del Pd”, per questo “va rispettato”. Cosi’ Maria Elena Boschi, oggi ad Assisi per intervenire al primo incontro nazionale della mozione “Sempre Avanti” guidata da Roberto Giachetti e dalla deputata democratica umbra Anna Ascani, ha parlato dell’ ex sottosegretario e del caso Procure.

Zanda chiede a Lotti di fare un passo indietro rispetto al partito, ma Lotti è un parlamentare, non un ministro. E” una richiesta di una gravità enorme dirgli devi uscire provvisoriamente dal partito”.

Così Roberto Giachetti all” incontro nazionale della sua area di minoranza nel Pd ad Assisi. “C” è stato un problema serio per Catiuscia Marini in Umbria e immediatamente le vengono chieste le dimissioni, dopo un po” di tempo Oliverio in Calabria riceve un avviso garanzia, avete sentito voi una richiesta di dimissioni? No. Non potremmo usare lo stesso criterio?

Sennò che criterio é? Di genere, congressuale, cosa? – ha proseguito -. E poi arriva un avviso di garanzia al governatore della Puglia, non ho sentito che sia stato chiesto a Michele Emiliano di fare un passo indietro”.”Sembra che nel campo della politica quel che ha fatto Lotti non abbia paragoni – ha proseguito il deputato -, ma quando D’Alema ha fatto i comitati per il No al referendum nessuno gli ha chiesto di sospendersi dal Pd. E quando Emiliano ha sputtanato questo partito? Ha fatto lo schifo?”

Alle fasi conclusive la prima Convention Nazionale di Sempre Avanti ad Assisi, di fronte ad una sala che non contiene più le persone che hanno raggiunto la cittadina umbra le dichiarazioni dell’On. Anna Ascani leader dell’Associazione SempreAvanti: “Ci dipingono come il passato e fa ridere. Fa molto ridere. Zanda il futuro e io e gente di 30/40 anni come me il passato. Le comiche, direbbe Zingaretti. Chi pensa di superare il passato recente recuperando il passato remoto è semplicemente pazzo. A noi tocca recuperare la spinta che ha prodotto tutto questo. Il problema della rottamazione non è averla predicata ma non averla fatta. Dove perdiamo è perché non abbiamo usato non il lanciafiamme ma neanche il cerino”.

Commenta per primo

Rispondi