Arresto spacciatori nigeriani parco Verbanella, dal sindaco Andrea Romizi, grazie Polizia

Approvato piano triennale dei lavori pubblici, oltre 74 milioni di investimenti
andrea romizi

Arresto spacciatori nigeriani parco Verbanella, dal sindaco Andrea Romizi, grazie Polizia A seguito della maxi operazione portata a compimento questa mattina dalla Questura al parco della Verbanella, con l’arresto di 25 persone accusate di spaccio di stupefacenti, che avevano fatto base fissa nel parco stesso, il Sindaco Andrea Romizi, a nome di tutta l’amministrazione e della città, ringrazia gli uomini del Servizio Centrale Operativo e della squadra Mobile della Questura di Perugia, nonché la Magistratura, per l’importante sforzo e il significativo risultato raggiunto.

Leggi anche – Venticinque spacciatori in manette, duro colpo allo spaccio al dettaglio, libero parco Verbanella

L’area della Verbanella è da tempo attenzionata dalle stesse forze dell’ordine e dall’amministrazione comunale. Su di essa si stanno mettendo in piedi iniziative, anche con la collaborazione delle associazioni e degli stessi cittadini, proprio con l’obiettivo di recuperare il parco ad una fruizione adeguata da parte della collettività.

Ecco ciò che serve, più vita nel parco

Si terrà proprio al parco della Verbanella, mercoledì 11 luglio prossimo la serata di animazione organizzata dall’associazione ADA, Associazione Diritti Anziani, che ha in gestione il parco nell’ambito del progetto Futuro nel verde, e con la collaborazione dal Siulp. Una serata rivolta a tutti i perugini, soprattutto ai bambini che, dalle 17 fino alle 20,30, vedrà protagonisti gli animatori dell’Asad di Ponte San Giovanni e l’attore Mirko Revojera. Dalle 21,00 quindi, la serata proseguirà con il concerto della band musicale CentroSud, composta anche da alcuni poliziotti.

Un passaggio ideale, quasi, tra l’azione delle forze dell’ordine e le associazioni per la salvaguardia del territorio. Salvaguardia che passa anche attraverso misure di riqualificazione dell’area, nonché dall’incremento della videosorveglianza, per una maggiore sicurezza.

Futuro nel Verde

Il parco, oltre ad essere stato assegnato come detto ad un’associazione del territorio nell’ambito di Futuro nel Verde, assegnazione che ne ha permesso la rivitalizzazione grazie proprio alla partecipazione fattiva e attenta da parte degli abitanti del quartiere, sarà protagonista anche di uno specifico progetto di riqualificazione nell’ambito del Bando per le periferie,  con la risistemazione del parco, interventi specifici sul verde e la creazione di spazi per bambini, oltre al rifacimento dell’illuminazione e un aumento, appunto, della videosorveglianza con l’installazione di nuove 50 telecamere nell’area di Fontivegge. Il progetto, come si ricorderà, è già stato partecipato alla popolazione e ha tenuto conto, nella sua formulazione finale, delle esigenze espresse dagli stessi abitanti.

Commenta per primo

Rispondi