Immondizia quanto mi costi! A Perugia è la più cara dopo Roma e Cagliari

 
Chiama o scrivi in redazione


Immondizia quanto mi costi! A Perugia è la più cara dopo Roma e Cagliari

da Giampiero Tamburi (Perugia: Social City)
Immondizia quanto mi costi! A Perugia è la più cara dopo Roma e Cagliari A raccontare una novella si potrebbe incominciare con il dire: “…e cammina, cammina e cammina, siamo arrivati in un luogo dove il Re con tutta la sua corte, non aveva saputo dare, in cinque anni del suo regno, ai suoi sudditi(!), una città pulita dall’immondizia ad un costo accettabile.”

Se fosse una storia; ma invece la realtà è questa!

Immondizia quanto mi costi!?!?! Aldilà dei ridondanti proclami che la politica nostrana ci fa rimbombare dentro le orecchie, quella di Perugia è l’immondizia più cara d’Italia, dei capoluoghi di regione, dopo quella di Roma e di Cagliari, (basta guardare la tabella in allegato).

Poi, come viene gestita è un altro paio di maniche e ce n’è molto da dire!

Una cosa inammissibile: non solo per quanto riguarda la maggioranza ma anche per l’opposizione che, in questa faccenda, ha saputo (o voluto) evidenziare solo aspetti meno importanti che, in definitiva, non hanno saputo cambiare nulla.

Come affermo sempre io, urlare non serve ad avere ragione e i numeri non sono soggetti politici da confutare o meno; anche se qualche politico/amministratore vuol farci credere che due più due in politica fa cinque!

E dato che tutto ciò che è più leggero dell’acqua prima o poi viene sempre a galla, ecco i veri risultati del rapporto dell’Istituto ISPIA in merito al costo in euro pro capite annuo sopportato da ogni cittadino della nostra bella (ma non tanto pulita) città, senza orpelli messi su, tanto pro quanto contro dai politicanti dei vari partiti (di destra e di sinistra senza distinzione).

Dal rapporto ISPIA 2018

(Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale qui )

“5.6 ANALISI, PER MACROAREA GEOGRAFICA, DEI COSTI TOTALI PRO CAPITE DEI COMUNI CAPOLUOGO DI REGIONE, ANNO 2017

La tabella 5.32 mostra l’analisi, per macroarea geografica, dei costi totali pro capite (€/abitante per anno), relativi ai comuni capoluogo di regione, nell’anno 2017. Nella stessa tabella viene inoltre messa in evidenza la suddivisione fra costi fissi e costi variabili, e la relativa incidenza percentuale sul costo totale.

Relativamente alla macroarea del CENTRO, Roma, per l’anno 2017, fa registrare un costo pro capite pari a 250,01 €/abitante per anno, i cui i costi fissi (103,19 €/abitante per anno), pesano per il 41,3%, mentre i costi variabili (146,82 €/abitante per anno), contribuiscono per il 58,7%, con un livello di raccolta differenziata pari al 43,2%. In tale macroarea non sono presenti le informazioni relative alla città di Firenze in quanto la stessa non ha trasmesso a Ispra i dati richiesti tramite questionario.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*