Ikea, validità di progetto, Bori Bistocchi, non si baratti per cambio in giunta

Ikea, validità di progetto, Bori Bistocchi, non si baratti per cambio in giunta

Ikea, validità di progetto, Bori Bistocchi, non si baratti per cambio in giunta

da Tommaso Bori
IKEA e ampliamento Collestrada: non si baratti la validità del progetto con gli interessi di partito e gli avvicendamenti in Giunta. Ecco le nostre richieste:

 raddoppio della rampa di inserimento prima della galleria Volumni per evitare una strozzatura a valle dell’insediamento commerciale nel punto di incrocio tra la E-45 e il raccordo autostradale Perugia-Bettolle in zona dei Loggi (già oggi, con un flusso veicolare minore, è causa di rallentamenti ed incolonnamenti molto impattanti)

Strisce blu a Perugia, Bori e Bistocchi, Pd, criticano e dicono chi ci guadagna
Bori Bistocchi

• attivare un protocollo con i Centri per l’Impiego, la Regione dell’Umbria e le aziende che apriranno propri punti vendita all’interno del centro commerciale, per riassorbire i lavoratori del settore commercio della città di Perugia che hanno già perso il lavoro in questi anni o rischiano di perderlo in futuro a seguito dell’ampliamento

• realizzazione di un asilo nido a Collestrada che si configuri come asilo sia territoriale attingendo alle liste dei Servizi all’Infanzia del Comune di Perugia, che aziendale per i lavoratori della struttura

• ottenere da Eurocommercial misure ambientali compensative, così da evitare l’aumento di inquinamento acustico ed ambientale, in particolare la presenza gas e polveri sottili dovuti al traffico veicolare in un’area già ad oggi critica

• tutelare con ogni mezzo e in tutte le sedi i centri abitati di Collestrada e Ponte San Giovanni, che rischiano di vedere scaricata sulla propria viabilità locale l’enorme molte di traffico, già spesso congestionato

• effettuare una valutazione epidemiologica sulla zona e a prevedere un progetto di promozione della salute per i residenti dell’area come misura compensativa dell’impatto degli inquinanti sui residenti e lavoratori.

• evitare la paralisi del traffico in entrata (rampa) e in uscita (gallerie) da Perugia, subordinando la messa in esercizio dell’attività commerciale alla ultimazione di tutta la viabilità idonea ed adeguata allo scopo non solo a ridosso dello svincolo di Collestrada, ma di tutta l’area stipulando con Anas un accordo di programma vincolante per l’intero Nodo di Perugia, idoneo ad evitare l’altrimenti prevedibile collasso della viabilità primaria e secondaria.

• realizzare la stazione ferroviaria passante e attivare un tavolo con Regione dell’Umbria e RFI, affinché Collestrada diventi punto di interscambio gomma/ferro al fine di ridurre l’attraversamento veicolare e permettere un rapido accesso a Perugia, per chi proviene sia dalla zona nord che dalla direttrice Bastia/Assisi/Foligno/Spoleto.

Ecco il testo integrale della nostra mozione:



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*