I graffiti non risolvono il degrado sottolineano sofferenza Fontivegge

I graffiti esaltano la contestazione, sono contro le regole, l’ordine e l’armonia;

 
Chiama o scrivi in redazione


I graffiti non risolvono il degrado sottolineano sofferenza Fontivegge

I graffiti non risolvono il degrado sottolineano sofferenza Fontivegge

di Lorenzo Brunetti
I graffiti non risolvono il degrado ma al contrario sottolineano lo stato ansioso e insofferente in cui versa il quartiere di Fontivegge.
È un arte provvisoria e precaria, con la loro grafica ribelle e il loro carattere inquietante.

I graffiti esaltano la contestazione, sono contro le regole, l’ordine e l’armonia; esprimono una tensione e una polemica costante, sono manifesti murali della controcultura.

Chiediamo aiuto a personalità come Cucinelli con il suo “progetto di bellezza, alla sua filosofia e alla sua spiritualità di matrice classica.
Chiediamo aiuto a Silvano Bartolini, imprenditore di gusto, attento al dettaglio.
Invochiamo tutti per Fontivegge lo spirito della tradizione!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*