A Strozzacapponi intitolata un via al centauro perugino Enio Ambrosi

 
Chiama o scrivi in redazione


A Strozzacapponi intitolata un via al centauro perugino Enio Ambrosi

A Strozzacapponi intitolata un via al centauro perugino Enio Ambrosi

Si è tenuta questa mattina, a Strozzacapponi, alla presenza dell’assessore Edi Cicchi la cerimonia di intitolazione della via tra Strada Pievaiola e Strada del Giglio al campione di moto perugino Enio Ambrosi. La carriera sportiva di Enio Ambrosi iniziò il 6 luglio 1952 nel circuito di S. Egidio, esordio in sella ad una Moto Rumi 125 cc, con la quale vinse nel giorno del suo ventunesimo compleanno. Già dall’anno successivo cominciò a partecipare a gare di risonanza nazionale, come il Motogiro e la Milano Taranto.

Partecipò con costanza alle competizioni che si svolgevano in Umbria o nelle regioni limitrofe, Lazio, Marche, Toscana. Poi, dopo un periodo vissuto alla Moto Perugina, nel quale il risultato di maggior valore fu sicuramente il terzo posto al Motogiro del 1956, decise di passare alla Motobi, con la quale nel 1959 si laureò Campione d’Italia Juniores nella classe 175 cc. Nel 1960 subì un incidente a causa del quale non poté partecipare alle gare d’inizio stagione. Solo nel 1961 riuscì a raggiungere la Moto Morini con la quale ottenne diverse buone prestazioni.

Dal 1962 le partecipazioni alle competizioni si fecero via via più sporadiche per concludersi nel 1969 al Circuito di Castiglion del Lago. Alla cerimonia ha partecipato anche la famiglia del centauro, le figlie Lorena e Antonella e il nipote Federico. È stato proprio quest’ultimo a raccogliere, nel corso degli anni, tutte le informazioni riguardanti le imprese sportive dello zio, riunendole nel sito www.enioambrosi.it

“Siamo molto felici di questa intitolazione – ha spiegato l’assessore – perché, è un modo per rendere omaggio a un nostro concittadino che ha dato lustro alla città, riconoscendo ciò che ha fatto a Perugia e per Perugia.” Felici ed emozionati i familiari di Enio Ambrosi, che hanno voluto ringraziare l’amministrazione per aver accolto la proposta di intitolazione portata avanti dal sig. Morarelli.

È stata scelta questa via – ha spiegato il nipote Federico – perché a poca distanza da qui, a Castel del Piano, tra gli anni 50 e 60,veniva costruita la Moto Perugina, sulla quale Enio Ambrosi ha corso con importanti risultati. Anche il giorno dell’intitolazione – ha aggiunto – non è stato scelto a caso: avrebbe dovuto essere il 4 marzo, ma il lockdown ha imposto il rinvio, così è stato scelto il 6 luglio, perché oggi lo zio avrebbe compiuto 89 anni.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*