Centro Ufologico Mediterraneo parla di nuovi avvistamenti di ufo

Centro Ufologico Mediterraneo parla di nuovi avvistamenti di ufo avvenute nelle notti tra Natale e Santo Stefano

Centro Ufologico Mediterraneo parla di nuovi avvistamenti di ufo

Ancora un ufo filmato nei pressi del Vesuvio, questa volta il 12 dicembre 2021. Un uomo, alle ore 1,57, mentre era presso una clinica a Napoli, ha notato dal balcone, proprio sul Vesuvio, una strana luce rossastra tra le nuvole. Incuriosito, ha iniziato a filmarla, con un cellulare piuttosto potente, seguendone i movimenti, per diversi minuti, durante i  quali, ha dato l’impressione di monitorare la zona del vulcano, spostandosi  un po’ in tutte le direzioni, scomparendo dalla vista, per riapparire subito dopo in vari successioni temporali.

L’uomo che ha l’abitudine di osservare spesso il cielo, per giunta è pilota di droni, ha escluso categoricamente che si potesse trattare di un aereo, elicottero o altro velivolo. L’ufo era ad una quota abbastanza alta. Ad un certo punto, ha chiamato la moglie che pure ha osservato, sia pure per un tempo breve, l’uap. Hanno anche sentito parlottare alcune persone dalla stanza attigua alla loro, sembrando che parlassero proprio dell’ufo. Il link del video youtube è: https://www.youtube.com/watch?v=wPNlQ-Xw9m8&t=43s.

Altro caso, estremamente interessante, a Torino: “Stavano tranquillamente passeggiando per strada”, ha dichiarato uno dei due testimoni, “quando abbiamo visto un misterioso oggetto volante non identificato, un uap, definito con termini moderni. che sembrava impazzito, intorno ai 40° in cielo”. E’ accaduto alle ore 19,39, del 26 dicembre 2021, tempo sereno, quando le due persone erano in pieno centro cittadino e stavano guardando sulla verticale della collina di Torino. Sulle prime, come spesso accade, i due astanti hanno pensato ad un aereo, vista la vicinanza dell’aeroporto internazionale di Caselle.

Tuttavia, ben presto si sono dovuti ricredere. L’oggetto era di un colore rosso acceso e l’avvistamento è durato dai 10 ai 15 minuti, durante i quali, c’è stato un vero e proprio inseguimento da parte delle due persone, che hanno girato diversi video a testimonianza dell’accaduto.

“L’oggetto, si muoveva prima sull’asse orizzontale, poi su quello verticale, ma non c’era vento. Non abbiamo sentito alcun rumore/sibilo/suono. Vediamo spesso gli aerei passare in cielo, ma questa palla era un qualcosa di assolutamente insolito”, hanno dichiarato i testimoni che si stavano recando a cena. Il link youtube del video è: https://www.youtube.com/watch?v=wjS9s4EOsIo. Altro avvistamento è avvenuto a Genova il giorno di Natale, quando marito e moglie hanno filmato, sul mare, un misterioso oggetto fermo in cielo: sul caso si stanno tuttora svolgendo le opportune indagini per venire a capo dell’enigma. Invece, Il 27 dicembre alle ore 17.44, a Brindisi, è passato uno stranissimo oggetto volante  a forma di freccia, già osservato in altri avvistamenti, sotto gli occhi sbalorditi del testimone.

Il Presidente del C.UFO.M. Angelo Carannante, ha giudicato gli avvistamenti particolarmente interessanti. In particolare, per quelli di Napoli e Torino, principalmente perchè è coinvolto, ancora una volta, il Vesuvio, ma anche per l’insolito tipo di movimento dell’oggetto di Torino che, non di rado, è stata teatro di altri avvistamenti ufo. Sul sito del C.UFO.M., all’indirizzo www.centroufologicomediterraneo.it, sono riportati i particolari degli files, con immagini degli eventi ufologici, da cui ci si può collegare con CUFOMCHANNEL di youtube, dove è postato un videotrailer.

Coloro che vogliono inviare foto, video, ma anche semplici segnalazioni di avvistamenti ufo, possono utilizzare i recapiti: 320/4659798 numero telefonico e di WhatsApp, oppure centroufologicomediterraneo2@gmail.com, oppure le pagine del Centro Ufologico Mediterraneo dei social facebook, twitter o Instagram. Tutti gli aggiornamenti saranno tempestivamente ufficializzati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*