Torna anticiclone tempo asciutto temperature in aumento le città più calde

Torna anticiclone tempo asciutto temperature in aumento le città più calde

Torna anticiclone tempo asciutto temperature in aumento le città più calde

  • Le correnti atlantiche stanno lasciando il nostro Paese

    Le correnti atlantiche che avevano contraddistinto il clima italiano nei passati giorni, riportando le temperature generalmente nelle medie del periodo o localmente anche al di sotto, stanno lentamente e progressivamente abbandonando il nostro Paese traslando verso nord-est. Questo lascerà campo libero all’Anticiclone afro-azzorriano già in queste ore, di poter espandersi nuovamente verso nord e causare un nuovo aumento delle temperature in tutto il territorio nazionale, con condizioni di tempo generalmente asciutto.

    Domani qualche annuvolamento sui rilievi montuosi, ma asciutto

    Gli effetti di questa rimonta anticiclonica si possono apprezzare già da questo pomeriggio, con residua instabilità che nella notte e nelle prime ore del mattino ha coinvolto le regioni del Triveneto. Da questo pomeriggio i cieli si presentano sereni o poco nuvolosi ovunque. Domani in particolare qualche addensamento anche corposo si svilupperà sui rilievi montuosi italiani, i soliti, la dorsale appenninica e l’arco alpino, ma senza la formazione di fenomeni, che, qualora ci fossero, interesseranno aree estremamente locali e saranno di breve durata.

    Le temperature tornano ad aumentare senza eccessi al momento

    A partire da domani quindi è previsto un innalzamento generale delle temperature in tutto il nostro Paese, con i valori termici che tuttavia non presenteranno alcun eccesso, se non qualche grado sopra la media del periodo. Prendendo in considerazione il modello DWD dunque, le città più calde di domani dovrebbero essere Terni, Foggia e Matera a pari merito con circa +35°C, a seguire Roma, Perugia, Foligno, Enna, Caltanissetta, Nuoro con +33/+34°C. Subito a seguire Firenze, Bologna, Milano con +32°C
    .

  • Il picco del caldo si raggiungerà martedì 20 agosto

    L’Anticiclone afro-azzorriano non interesserà solamente il clima del fine settimana in Italia, ma si protrarrà anche oltre, interessando almeno una parte della prossima settimana, quando tra l’altro è previsto l’apice di quest’ondata di caldo. Precisamente atteso per martedì 20 agosto, quando molte delle pianure interne delle centrali tirreniche potranno raggiungere anche i +36/+37°C. Sole e caldo in tutta Italia, a parte in qualche area del nord, come vedremo.

  • Qualche disturbo sulle Alpi e pianure antistanti

    Già a partire da domenica 18, ma ancor di più a partire da lunedì 19 agosto qualche disturbo più serio può essere atteso sulle Alpi e zone sub-alpine. Non solo, dal maltempo potrebbero essere coinvolte anche le pianure un po’ più distanti come Milano e Torino. Sull’arco alpino in particolare è previsto lo sviluppo convettivo dei classici temporali pomeridiani, in sconfinamento anche fin sui capoluoghi regionali. Questo a causa di un risentimento di correnti fresche e umide che scorreranno lungo l’Europa centrale. Qui le temperature che si registreranno, saranno comunque sopra la media del periodo, nonostante le condizioni di instabilità

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
9 ⁄ 3 =