Scuola Carducci Purgotti non risorge, in 800 firmano petizione online |Foto

Scuola Carducci Purgotti non risorge, in 800 firmano petizione online |Foto

Scuola Carducci Purgotti non risorge, in 800 firmano petizione online |Foto

Rifare la scuola Carducci Purgotti ex novo sarebbe stato meno costoso e in “100 giorni” la scuola sarebbe stata pronta. Ma, come sappiamo, non è andata così. A due anni e mezzo dal terremoto, gli allievi della Carducci sono ancora ospiti dei plessi Giovanni Cena e Lombardo Radice.

Invito all’Assemblea aperta alla Cittadinanza
Invito all’Assemblea aperta alla Cittadinanza con l’amministrazione comunale e con i soggetti coinvolti nella ricostruzione della scuola Carducci-Purgotti: Venerdì 17 maggio ore 17 presso la sala collegiale del plesso Giovanni Cena (Perugia) Tale incontro è finalizzato a condividere le modalità e i tempi in vista della ripresa dei lavori.

Siamo stati più di 800 a firmare la petizione online; ci sono state proteste e assemblee straordinarie per mantenere alta l’attenzione e, alla fine, ci è stato promesso che la nuova scuola sarebbe stata inaugurata per la festa di San Costanzo a gennaio scorso. Ma non è andata così.

Leggi anche – Posa della prima pietra scuola Carducci-Purgotti, le foto



E’ stato riconosciuto pubblicamente che le promesse fatte nel corso dell’ultimo anno non erano credibili e per l’ultima volta, con l’avvio dei lavori nello scorso novembre, si poteva finalmente sperare di vedere le pareti della futura nuova scuola Carducci-Purgotti alzarsi, in modo da essere pronta per la riapertura dell’anno scolastico 2018/2019. Ovvero … 3 anni dopo il sisma.

Ma di pareti, oggi non ce ne sono. I lavori si sono interrotti e gli operai non ci sono più.

A quanto pare il cantiere è stato in parte affidato ad una ditta che meno di un mese dopo è finita in concordato preventivo e che ora è ferma per la fornitura dell’acciaio. Acciaio che le viene venduto da…una società partecipata all’80per cento dallo stesso committente in concordato!!!

Leggi anche – Scuola Carducci-Purgotti, lavori fermi, ormai da settimane

In occasione dell’assemblea del 17 maggio in oggetto, ascolteremo con attenzione le spiegazioni dell’amministrazione comunale e dei soggetti coinvolti nella ricostruzione della scuola Carducci-Purgotti riguardo a questo ennesimo episodio di ritardo.

Saremo altrettanto determinati, come utenti di tutte le scuole del quartiere, insegnanti, genitori, studenti, personali, abitanti e cittadini a dimostrare che manterremo alta l’attenzione nei prossimi giorni e che non siamo più disposti a subire un’ennesima promessa non mantenuta. (Gilles Dubroca)

Commenta per primo

Rispondi