Manganellatore perugino del web, contrattualizzato dal Comune di Perugia

Manganellatore perugino del web, contrattualizzato dal Comune di Perugia

Manganellatore perugino del web, contrattualizzato dal Comune di Perugia

di Catiuscia Marini
“Ho ritenuto per anni di non prendere sul serio questo signore che si comporta con me da stalker del web, e non solo, e che anima un profilo FB usando la mia foto che mi identifica e la dicitura Catiuscia detto fatto. Ho sempre ritenuto che fosse uno di quei leoncini da tastiere che colmano le loro frustrazioni sul web… mi sono detta meglio che reprima le insofferenze sul web che per strada. Il bersaglio sono io ma anche talvolta le colleghe Cecchini e Porzi.

 


Sia ben chiaro la mia lunga esperienza politica mi ha insegnato a rispettare e tollerare critiche, ingiurie politiche, polemiche, aggressioni verbali e credo che una democrazia sia forte solo quando il dibattito pubblico si anima di libertà di pensiero, di critica, di parola e di voto.

Tuttavia questo signore ha deciso di denigrarmi sistematicamente e con me, oggi ad esempio anche le colleghe Fernanda e Donatella, essenzialmente sul piano fisico, dell’immagine, delle nostre persone… ci denigra come donne irridendoci perché siamo donne e non lo farebbe mai se fossimo state degli uomini.

Il signore in questione mostra ovviamente meno sapienza ed intelligenza della sottoscritta, si perché sovente le donne hanno qualità intellettive ed altrettanto sovente capita che un uomo magari non le abbia.

Ad un certo punto dopo 3/4 anni di questo stalkeraggio scopro che questo signore ha un regolare contratto di staff con la Giunta comunale di Perugia ed allora mi domando : ma ce lo vedete uno dei miei collaboratori della Presidente della Regione denigrare quotidianamente il Sindaco di un Comune dell’Umbria solo per il fatto di essere espressione di un’altra coalizione politica. Intervengo perché la denigrazione di questo signore è sessista e non politica.

Questa mattina definisce la Presidente della Regione, dell’Assemblea Legislativa e l’Assessore regionale le tre Marie con tanto di foto denigrante …. ma ci avrebbe voluto dire le tre Grazie ma visto che siamo brutte le pareva troppo !!! E’ possibile che il web sia una fogna e non si riesca a far chiudere profili se non con denunce formali?

Noi donne delle istituzioni perché dobbiamo subire violenza verbale , denigrazione senza che nessuna autorità, spesso maschile, intervenga motu proprio? “””” non è una piccola cosa, la democrazia vacilla quando scompare la parola uguaglianza, rispetto, correttezza.

Il post della Presidente è stato commentato da tante persone ed è partita la solidarietà. Il soggetto in questione di cui tutti vogliono conoscere il nome ha due gruppi, uno è “Catiuscia detto fatto” e l’altro è “A Sua insaputa” gestiti entrambi dallo stesso soggetto.

Ecco alcuni commenti di solidarietà per la Marini e le sue colleghe: «Ci sono cose, come la bellezza dell’anima, la bellezza dello spirito, la bellezza dei sentimenti, la bellezza dell’intelletto e la bellezza della personalità, che molti uomini non vedono…. Dipende dalla loro bassezza umana e purtroppo non sono socialmente curabili».

«Sono veramente rattristato dal tuo racconto ma soprattutto dalla deriva che la politica ha preso. Credo che sia necessario assumere piena consapevolezza del fenomeno e combatterlo con tutte le armi che abbiamo perché la denigrazione dell’avversario è solo ed esclusivamente un atto fascista!»

«Beh una volta saputo nome e cognome denuncialo Catiuscia, poi vediamo se l’Amministrazione Comunale con cui ha rapporti continua a tenerlo con se, un imbecille di questo calibro».

«Piena solidarietà a te e alle altre donne. Questo essere merita una buona querela».

«Sono metodi fascisti e squadristi. Non bisogna mai sottovalutare queste demenze mentali. Il dibattito politico anche se opposto si deve basare sempre sulle idee mai sulle persone. Non dobbiamo abbassare la guardia, soprattutto per chi fa parte Delle istituzioni, metterli subito al loro posto».

«Bisognerebbe avere sempre un certo rispetto sul piano umano anche quando si sta su fazioni diverse ! Servirebbe decenza e non veleno ….. piena solidarietà per voi Presidente !»

«Denuncia Denuncia certe persone devo capire che sono imbecilli e poveri dentro. Una politica cosi é deleteria. Dove sono gli altri componenti di partito?»

«Solidarietà piena. Purtroppo c’è anche da dire che questo è il livello della nostra politica. Venti anni fa episodi e comportamenti di questo genere sarebbero stati impensabili. Ora la politica è solo a (dozzinali!) fumetti. E non solo a livello locale. Soprattutto a quello nazionale».

«È una vergogna che un losco figuro come questo soggetto sia stipendiato dal Comune di Perugia!! Occorre che intervenga con durezza la minoranza pd e 5s.
Comunque ampia solidarietà a Catiuscia Marini, a Donatella Porzione e a Fernanda Cecchini!!!»

«Denuncia formale senza dubbio!…non se ne può più di chi si nasconde dietro ad una tastiera per offendere, denigrare, cercare di colpire l’avversario politico. Tu le tue responsabilità te le prendi…lo faccia anche questo “signore”!!!»

«Cara Catiuscia, secondo me c’entra poco la questione uomo/donna. Qui c’è una spinta carognesca alla denigrazione. Denuncia questa persona, perché è pericolosa per la società civile.»

«Sig.ra Presidente Catiuscia Marini, Vi esprimo tutta la mia solidarietà a Voi e tutte le persone che fanno parte della Regione che, vengono offese… La diversità di idee, contenuti e aspirazioni politiche, deve necessariamente rimanere in un clima di profondo RISPETTO per le persone…. Denunciate, se possibile….»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*