Covid, Dpcm con alcune regioni rosse, la cosa non piace a Tesei

 
Chiama o scrivi in redazione


L'Ordinanza e l'appello della Presidente dell'Umbria, Donatella Tesei

Covid, Dpcm con alcune regioni rosse, la cosa non piace a Tesei

Ieri è andato in scena un lungo confronto tra ministri e governatori delle regioni sul prossimo Dpcm anti-covid, in arrivo molto probabilmente domani. Il Governo vorrebbe chiudere alcune zone o aree che hanno gli indici più preoccupanti, come ad esempio il parametro Rt (l’indice di trasmissibilità del virus). Nel Dpcm il limite potrebbe essere fissato a 1,5: se è sotto si resta aperti, se sale si chiude.

Ai governatori, compresa la presidente dell’Umbria, Donatella Tesei, non piace questa proposta, anzi sono più d’accordo a un provvedimento unitario per tutta Italia. L’indice Rt in Umbria al momento è 1,67.

Una scelta complicata anche per gli spostamenti da una regione all’altra. Chi può passare da una regione chiusa a una aperta. Enormi disagi sarebbero creati alle attività commerciali, soprattutto quelle che stanno al confine tra regioni. Questa mattina è prevista un’altra riunione della conferenza Stato-Regioni e la decisione dovrebbe arrivare oggi al max domani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*