Camera commercio Umbria tra i firmatari della dichiarazione di Glasgow sull’azione per il clima nel turismo

Camera di Commercio: a scuola d’Impresa tra digitale, ambiente e Europa. In Umbria, disallineamento tra domanda e offerta di lavoro è pesante

Camera commercio Umbria tra i firmatari della dichiarazione di Glasgow sull’azione per il clima nel turismo

Il network, che rappresenta ben 13 milioni di abitanti e un quinto del turismo italiano per un valore aggiunto stimato di 296 milioni di euro (dati pre-Covid), arriva alla sottoscrizione dopo essere stato selezionato dalla Commissione Europea DG Clima per realizzare uno degli eventi collaterali dell’Unione Europea alla COP26 di Glasgow, in programma il 12 novembre a Caserta (che in quei giorni ospita la IX Borsa del Turismo Culturale e la IV Borsa del Food&Drink organizzate proprio da Mirabilia).


Fonte: Camera commercio Umbria


Il network, in quella occasione, sottoscriverà il documento nell’ambito di un evento dal titolo “Turismo sostenibile come motore per raggiungere la neutralità climatica”, in una giornata in cui il sistema camerale sarà protagonista fin dalle prime battute.

Alle 9.30 è infatti previsto un panel di apertura coordinato dal giornalista Gianni Molinari,  che prevede gli interventi di Tommaso De Simone, Presidente della Camera di Commercio di Caserta, Carlo Marino, Sindaco di Caserta, Angelo Tortorelli, Presidente Rete Mirabilia, Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio dell’Umbria e  Delegato al turismo di Unioncamere Italia, Joze Tomas, Presidente del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio. Intervengono inoltre Valentina Superti, Direttore della DG GROW, Commissione Europea, e Pina Picierno, Membro del Parlamento Europeo.

Dopo la seconda sessione di “Sinergie tra progetti turistici finanziati dal programma COSME 2014-2020” si passerà ai tre panel legati alla Dichiarazione di Glasgow, con cui il territorio dell’Umbria insieme alle altre comunità del network Mirabilia “si impegnerà a lavorare sul tema del turismo sostenibile – ha affermato il Presidente della Camera di Commercio Umbra, Giorgio Mencaroni – con spirito collaborativo, condividendo buone pratiche e soluzioni e diffondendo informazioni, sostenendo l’impegno globale di dimezzare le emissioni entro il 2030 e raggiungere il punto zero il prima possibile, prima del 2050”.

Da qui ad un anno il network Mirabilia, si impegna altresì a riferire pubblicamente sui progressi rispetto agli obiettivi che fanno leva su queste azioni: misurare, decarbonizzare, rigenerare, collaborare, finanziare.

Sarà dunque il punto di avvio di un percorso pluriennale per l’implementazione del turismo e dell’economia circolare come motore dello sviluppo sostenibile verso la neutralità climatica, con l’obiettivo di costruire cluster intersettoriali europei tra le parti interessate del turismo, utilizzando esempi di mobilità sostenibile, biodiversità e aree protette.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*