Appalti, Centrale Unica di Committenza tra Provincia e piccoli Comuni

appalti(umbriajournal.com) PERUGIA – Una Centrale Unica di Committenza, costituita presso la Provincia di Perugia, che dovrà curare le procedure di aggiudicazione di contratti pubblici relativi alla realizzazione di opere pubbliche, prestazioni di servizi e forniture di beni, redigere e pubblicare il bando di gara e lettera d’invito, fino all’aggiudicazione definitiva. Da questa mattina ciò che è previsto dal Decreto legislativo 163/2006 e cioè che “i Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti ricadenti nel territorio di ciascuna provincia affidano obbligatoriamente ad un’unica Centrale di Committenza l’acquisizione di lavori, servizi e forniture…costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi ed avvalendosi dei competenti Uffici…” è diventato realtà in Provincia, mediante la firma di una convenzione da parte dei Comuni di Citerna, Cannara, Massa Martana, Pietralunga, Giano dell’Umbria e Collazone. “In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando – ha detto l’assessore provinciale Domenico De Marinis – la Provincia di Perugia ha inteso porsi al fianco dei piccoli Comuni, alle prese con numerose difficoltà, per migliorare i servizi nei confronti dei cittadini. Con questo atto, infatti – ha concluso l’assessore – l’amministrazione provinciale mette a disposizione il proprio know how e le proprie strutture per garantire la qualità dei servizi medesimi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*