Accesso unico ai servizi della P.A., istituzioni riunite a Villa Umbra

Seminario “Accesso unico ai servizi delle P.A. dell’Umbria”

seminario “Accesso unico ai servizi delle P.A. dell’Umbria

Accesso unico ai servizi della P.A., istituzioni riunite a Villa Umbra
PERUGIA – “L’Accesso Unico è un programma molto importante perché vuole creare un punto unico di accesso per i cittadini umbri nei confronti delle Amministrazioni. E’ un lavoro difficile, che richiede l’interazione fra tutte le Amministrazioni. E proprio al dialogo e al confronto fra le Amministrazioni è dedicato il seminario di oggi a Villa Umbra. L’obiettivo è mettere il cittadino al centro dell’azione amministrava”.

E’ quanto affermato dall’Assessore regionale all’innovazione, Antonio Bartolini, nel corso del seminario “Accesso unico ai servizi delle P.A. dell’Umbria. Integrazione tra le istituzioni per il ridisegno dei servizi” organizzato, oggi, a Villa Umbra.

A Villa Umbra seminario “Accesso unico ai servizi delle P.A. dell’Umbria”

Il seminario è la quarta ed ultima tappa del Workshop #Adumbria2018, promosso dalla Regione Umbria, Direzione regionale Programmazione, affari internazionali ed europei. Agenda Digitale, Agenzie e società partecipate. Servizio Programmazione strategica dello sviluppo della società dell’informazione e dell’amministrazione digitale, Sistema informativo geografico e Semplificazione Amministrativa, in collaborazione con la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Formazione per sviluppare le competenze digitali

“Siamo lieti di aver partecipato al Workshop #Adumbria2018, articolato in quattro incontri organizzati ad Assisi, Orvieto, Città della Pieve e Perugia – ha sottolineato Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola Umbra – Il tema al centro del seminario di oggi rappresenta la sintesi del percorso svolto ed un importante punto di osservazione. Accesso Unico è un obiettivo molto ambizioso, coerente con Agenda Digitale italiana ed europea. La Scuola da anni sostiene la transizione dall’amministrazione analogica all’amministrazione digitale in linea con la legge regionale numero 9 del 2014, che tra le competenze della Scuola individua la promozione dell’innovazione tecnologica, delle competenze digitali, della società dell’informazione e della conoscenza. La Scuola, facendo propri i solleciti del Ministero per la Pubblica Amministrazione, auspica che gli Enti provvedano a nominare il responsabile della transizione digitale che, in base alla circolare ministeriale numero 3 del primo ottobre 2018, ha la funzione fondamentale di coordinare, supportare, verificare il piano, le attività, i processi di innovazione e trasformazione digitale. Alle competenze e funzioni di questa figura dedicheremo mercoledì 28 novembre un seminario che vedrà intervenire Donato A. Limone, professore di informatica giuridica e diritto dell’amministrazione digitale, nonché presidente di Andig, Associazione Docenti Informatica Giuridica e diritto dell’informatica. Sollecitiamo la Regione a mettere tra le proprie priorità attività formative, per la Regione stessa e per tutti gli Enti locali umbri, volte a sviluppare le competenze digitali all’interno degli uffici. E’ necessario un reskilling del personale della Pubblica Amministrazione”.

Workshop #Adumbria2018 

Il Workshop #Adumbria2018 fa parte del “Percorso di dialogo dell’Agenda digitale dell’Umbria per il periodo 2018-2020” previsto dall’atto di giunta regionale n. 1533/2017. Percorso partecipato e collaborativo per lo sviluppo della società dell’informazione e della conoscenza in Umbria.

“Oggi si conclude a Villa Umbra il ciclo di Workshop #Adumbria2018 promossi dalla Regione Umbria su tematiche d’interesse di Agenda Digitale Umbria per lo sviluppo di tecnologie digitali a servizio delle Pubbliche Amministrazioni, dei cittadini e delle imprese – ha dichiarato Lucio Caporizzi, Direttore Area della Programmazione regionale – Nell’Agenda digitale dell’Umbria troviamo i ‘Digipass’, luoghi attrezzati, pubblici, per l’accesso assistito alle risorse digitali, alle tecnologie ed alla crescita delle competenze digitali, troviamo gli investimenti nell’infrastruttura e troviamo ‘Accesso Unico’, programma di interventi per semplificare e rendere trasparente il rapporto con la Pubblica Amministrazione che la Regione Umbria ha finanziato con i fondi del POR FESR 2014-2020 con l’intento di fornire a utenti, cittadini ed imprese un portale unico di accesso ai provvedimenti di competenza di altri Enti”.

I lavori del seminario sono stati coordinati da Ambra Ciarapica, Dirigente della Regione Umbria per l’Agenda digitale.

“Accesso Unico è un’iniziativa di Regione Umbria – ha spiegato l’Architetto Ambra Ciarapica – che si colloca a cavallo tra agenda digitale e semplificazione amministrativa. Non è un software, non sono semplicemente norme ma è un processo che va portato avanti attraverso la collaborazione interistituzionale tra Regione ed Enti locali, in primis i Comuni, per poi allargarsi alle altre amministrazioni. Accesso unico consentirà al cittadino di accedere a tutti i servizi delle Pubbliche Amministrazioni che aderiscono a questa iniziativa. Stiamo partendo con la parte informativa di Accesso Unico ed, oggi, a Villa Umbra presentiamo una versione beta del portale ‘UmbriaFacile’. Cuore del portale è il catalogo dei servizi dell’Accesso Unico. Grazie al portale il catalogo dei servizi unifica su scala regionale il livello informativo, documentale e la modulistica, indirizzando verso la presentazione – compilazione della singola pratica di interesse anche attraverso link intelligenti”.

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*