Musici Vulpes: Un viaggio musicale e culturale nelle Giornate Medioevali di Poggio di Otricoli

Un gruppo musicale nato dalla passione per il borgo, diventa l'attrazione principale dell'evento estivo

Musici Vulpes: Viaggio Giornate Medioevali Poggio Otricoli

Musici Vulpes: Un viaggio musicale e culturale nelle Giornate Medioevali di Poggio di Otricoli

Il 19 luglio 2024, il tranquillo borgo di Poggio di Otricoli si trasformerà in un vivace palcoscenico per le “Giornate Medioevali”. Uno dei protagonisti principali di questo evento sarà il gruppo “Musici Vulpes”, un ensemble musicale che ha preso vita nel 2013 grazie all’entusiasmo e alla passione di alcuni giovani del luogo.

Il gruppo, che conta 22 membri tra tamburini, suonatori di chiarine e portatori di vessilli, è diventato un simbolo di orgoglio per Poggio di Otricoli, un piccolo borgo che brulica di vitalità e passione. Grazie al sostegno dell’Associazione “Castrum Podii Medii”, i “Musici Vulpes” hanno avuto l’opportunità di far conoscere le tradizioni e la cultura di Poggio non solo in Umbria, ma anche oltre i confini regionali.

Guidati dal loro presidente, Gabriele Petrucci, i “Musici Vulpes” si preparano a dare spettacolo anche nell’edizione 2024 delle “Giornate Medioevali”. L’anno scorso, il gruppo ha vinto il “XI Trofeo del Tamburino tra le Mura” a Stroncone, un successo che ha superato ogni aspettativa.

Ma per i “Musici Vulpes”, più che la vittoria, conta lo spirito di partecipazione e il divertimento. Il loro obiettivo per il futuro è continuare a portare in giro i colori, lo stemma e le tradizioni del loro amato Poggio, migliorando ogni giorno e vivendo questa bella avventura tutti insieme e sempre uniti.

L’appartenenza ai “Musici Vulpes” è un onore per i suoi membri. Indossare i colori del gruppo, con la volpe e la torre sul petto, li fa sentire a casa, in pace. Questo sentimento di appartenenza è stato uno dei motivi che ha spinto Alessio Petrucci e Giulio Scarca, i fondatori del gruppo, a creare i “Musici Vulpes”.

Per la prossima edizione delle “Giornate Medioevali”, i “Musici Vulpes” si stanno preparando a dare il meglio di sé per abbellire l’evento e incantare gli ospiti con i ritmi dei loro tamburi e le melodie delle loro chiarine. Inoltre, da qualche anno, hanno avviato una scuola di tamburo per i più piccoli, i “Minivulpes”, con l’obiettivo di insegnare ai ragazzi valori importanti come l’amicizia, il sacrificio e l’amore per il loro paese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*