La Strada di Francesco, la Perugia Ancona avrà un Santo, il Patrono d’Italia

La Strada di Francesco, la Perugia Ancona avrà un Santo

La Strada di Francesco, la Perugia Ancona avrà un Santo, il Patrono d’Italia ASSISI – La Perugia – Ancona avrà un Santo, in paradiso, è si tratta addirittura del Patrono d’Italia, il grande San Francesco d’Assisi. E’ piano di promozione degli itinerari spirituali e turistici tra Umbria e Marche e che vedrà Assisi come meta di una infrastruttura importantissima, giunta ormai quasi alla conclusione dei lavori di realizzazione.

Un collegamento considerato strategico sia dalle due regioni collegate, che dall’Anas. L’iniziativa del cambio di nome è simile a quella intrapresa dall’Anas con l’A3 Salerno-Reggio Calabria, diventata ‘Autostrada del Mediterraneo’.

LEGGI ANCHE: Apre la nuova carreggiata Perugia-Ancona per 7 chilometri

Il progetto verrà presentato mercoledì 2 maggio alle 11.30 al teatro Lyrick di Assisi nel corso di un convegno, aperto al pubblico, per la tappa umbra del Roadshow “Congiunzioni” nell’ambito del novantesimo anno di Anas (Gruppo FS Italiane). All’evento parteciperanno Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria; Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche; Ennio Cascetta, presidente Anas; Gianni Vittorio Armani, amministratore delegato Anas; Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi; Stefano Brufani, docente di Studi Francescani all’Università degli studi di Perugia; Paolo Desinano, già docente di sistemi informativi per il turismo presso Cst di Assisi. Modera la tavola rotonda il Direttore del Corriere dell’Umbria Franco Bechis. Aprirà l’evento Frate Alessandro con un’introduzione musicale. Frate Ferdinando Campana porterà un’importante testimonianza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*